PIKES PEAK ASCENT 2022 - Up-Climbing

PIKES PEAK ASCENT 2022

Rémi Bonnet e Nienke Brinkman vincono la quinta tappa della Golden Trail World Series

Sabato 17 settembre c’era un parterre atleti impressionante sulla linea di partenza della Pikes Peak Ascent a Manitou Springs.

Dopo una gara da brivido, i record di Matt Carpenter e Kim Dobson sono rimasti imbattuti, anche se gli atleti hanno dato il loro meglio per raggiungere la vetta del Pikes Peak a oltre 4300 m di quota il più velocemente possibile!

Rémi Bonnet. Foto GoldenTrailSeries | Pikes Peak Ascent | Jordi Saragossa

 

Gara maschile

Al maschile il favorito Rémi Bonnet (Team Salomon, Svizzera) non ha deluso le aspettative. Dopo aver confermato la sua forza nel vertical, stabilendo pochi giorni fa un nuovo record sull’Incline (vedere qui), Rémi ha vinto anche la quinta tappa della Golden Trail World Series.

«Sono così felice», ha confidato al traguardo. «Ho cercato di rimanere nel gruppo all’inizio, ma mi sentivo come se stessi per schiantarmi contro gli atleti davanti a me. Quindi, sono passato avanti e ho iniziato a entrare nel mio ritmo. Joe ha cercato di resistere, ma sapevo di avere ancora molta energia. Nella parte successiva in salita, con l’altitudine, sapevo che avrei creato un divario e nessuno mi avrebbe preso! La gara era mia! Avevo già vinto prima della partenza, lo sapevo, ma l’ho tenuto per me. Sono passati 5 anni da quando ho vinto una Golden ed è veramente bello!».

Un po’ più indietro c’era Daniel Osanz (Team Adidas Terrex, Spagna). «Sono davvero felice! È incredibile finire secondo in una gara della Golden Trail Series. Sapevo di essere forte perché mi sono allenato molto bene in questi ultimi due mesi, ma il livello è così alto! Ho dato il massimo e mi sentivo in ottima forma! Sono stato primo per circa un minuto, ma alla fine l’altitudine ha avuto la meglio su di me e non sono riuscito a tenere il passo».

Joseph Gray (Team Hoka One One, USA) ha tagliato il traguardo in terza posizione. Potrebbe rimanere in classifica nella Pikes Peak Ascent, in quanto ha aderito al regolamento della gara, tuttavia nella Golden Trail World Series verrà declassificato per non aver aderito al programma di politica sanitaria.

Classifica maschile (escludendo Joseph Gray)

1 – RÉMI BONNET (SUI – SALOMON/RED BULL): 02:07:02 (+200 punti)

2 – DANIEL OSANZ (ESP – ADIDAS TERREX): 02:08:42 (+176 punti)

3 – ELI HEMMING (USA – ON RUNNING): 02:09:54 (+156 punti)

4 – FRANCESCO PUPPI (ITA – NIKE TRAIL): 02:12:56 (+144 punti)

5 – CHAD HALL (USA): 02:14:02 (+136 punti)

Gara femminile

Raramente si è visto un parterre di atlete così impressionante nella classifica femminile e ancora più raramente c’è stata una previsione tanto chiara sul podio prima della partenza. Tutti i riflettori erano puntati fin dall’inizio su tre atlete, che hanno combattuto una lotta spietata per finire in quest’ordine: Nienke Brinkman (Team Nike Trail, Paesi Bassi), Maude Mathys (Team Salomon, Svizzera) e Sophia Laukli (Team Salomon, USA).

Nienke Brinkman. Foto GoldenTrailSeries | Pikes Peak Ascent | Philipp Reiter

 

All’arrivo, un’esausta Nienke Brinkman racconta: «È stato super difficile! Mi facevano male le gambe, sentivo così tanto l’altitudine! All’inizio ho impostato il ritmo ma ho visto Sophia dietro di me e mi ha messo sotto pressione. Poi nella parte alta mi sono girata e lì ho visto Maude arrivare come un razzo. Nella mia testa mi dicevo “No! Maude, per favore, no!”. Ho dato tutto! Non riesco più a sentire le braccia. Ora dobbiamo cercare di riprenderci per prepararci di nuovo ad andare in gara tra una settimana a Flagstaff».

La freschezza di Maude Mathys all’arrivo contrasta fortemente con lo stato della sua rivale: «Mi sento benissimo, mi sento come se potessi tornare indietro e fare anche la discesa! All’inizio avevo i quadricipiti che tiravano e facevo fatica a tenere il passo, poi si sono distesi. Ho però l’impressione che non avrei potuto andare molto più veloce… Penso che siamo sempre al limite tra ottime sensazioni ed esplosione. Sono contenta del secondo posto e vedremo a Flagstaff!».

Sophia Laukli completa il podio al traguardo. «È stata una gara molto dura. Naturalmente nella prima parte ero vicinissima a Nienke. In quota ho iniziato a soffrire e non riuscivo a tenere il passo. Quando Maude mi ha superato a 3 o 4 miglia dal traguardo, non ho potuto fare nulla. Sono ancora felice di aver fatto questa gara con queste ragazze e non vedo l’ora di essere a Flagstaff!».

Podio femminile. Foto GoldenTrailSeries | Pikes Peak Ascent | Jordi Saragossa

 

Classifica Femminile

1 – NIENKE BRINKMAN (NLD – NIKE): 02:27:26 (+200 punti)

2 – MAUDE MATHYS (SUI – SALOMON): 02:28:40 (+ 176 punti)

3 – SOPHIA LAUKLI (USA – SALOMON): 02:34:30 (+ 156 punti)

4 – ALLIE MACLAUGHLIN (USA – ON RUNNING): 02:39:40 (+144 punti)

5 – KIM DOBSON (USA – BP RUN CO): 02:40:45 (+136 punti)

Prossimo appuntamento Flagstaff

Gli atleti ora dovranno riposarsi perché avranno solo una settimana per recuperare prima del Flagstaff Sky Peaks in Arizona, in programma domenica 25 settembre. Flagstaff sarà l’ultima gara di Golden Trail World Series 2022 prima del finale.

 

MR da comunicato Golden Trail Series. In copertina: foto GoldenTrailSeries | Pikes Peak Ascent | Jordi Saragossa

Condividi: