Sella Nevea incorona Lorenzo Rota Martir e Martina Cumerlato - Up-Climbing

Sella Nevea incorona Lorenzo Rota Martir e Martina Cumerlato

Sella Nevea incorona Lorenzo Rota Martir e Martina Cumerlato, nuovi campioni italiani Skysnow Vertical e vincitori del circuito Crazy Skysnow Italy Cup.

Si sono svolti nella mattinata di domenica, nella splendida cornice di una Sella Nevea totalmente imbiancata, il Campionato Italiano Skysnow Vertical e il gran finale del primo circuito Crazy Skysnow Italy Cup. Tra gli atleti al via anche 19 azzurri della Nazionale Italiana Skyrunning. La gara di Sella Nevea è stata infatti anche l’occasione (per le nazionali giovanile e senior) di ritrovarsi nel loro primo raduno collegiale 2022, per tirare le somme di questo inizio di stagione e porre le basi per il futuro.

La gara, in programma per sabato 2 aprile, è stata posticipata di un giorno a causa della nevicata eccezionale che, tra il primo aprile e sabato, si è verificata in zona. I 70 centimetri di neve fresca in quota non hanno tuttavia impedito all’organizzatore della manifestazione Michele Guerra e al suo staff di fare in modo che la gara potesse svolgersi regolarmente. Sono state necessarie due giornate di duro lavoro per bonificare e mettere in sicurezza il tracciato di gara, che è stato leggermente accorciato. Gli sforzi profusi sono stati premiati da una bella giornata di sole e da una gara ben riuscita.

Un tracciato corto e aggressivo in cui ad avere la meglio sono stati gli esperti del vertical e degli sprint. La gara, al maschile, si è decisa sul muro degli ultimi 100 metri, ai piedi del quale i primi quattro si sono presentati praticamente in linea. Una sgasata a tutta ha così permesso a Lorenzo Rota Martir di superare Manuel Da Col, campione 2021, e di lanciarsi verso il traguardo, accaparrandosi il titolo. I due sono arrivati al traguardo separati da una manciata di secondi (Lorenzo Rota Martir 28’26” – Manuel Da Col 28’ 35”). Immediatamente dopo di loro il capitano della nazionale Daniele Cappelletti, con il tempo di 28’ 40”, e Simone Costa (28’ 51”).

Al femminile Martina Cumerlato ha faticato a tenersi alle spalle, nella prima parte di tracciato, la cadorina Martina Da Rin Zanco, evidentemente in ottima forma e in grado di dire la sua anche in mezzo alle ragazze della nazionale. Terzo posto per Chiara Giovando, reduce da un intervento chirurgico alla spalla e quindi non ancora in perfetta forma.

Sella Nevea è stata anche la tappa conclusiva del circuito Crazy Skysnow Italy Cup, che ha visto la partecipazione di 305 atleti. Alle spalle dei vincitori Rota Martir e Cumerlato si piazzano, al secondo posto, Chiara Giovando e Daniele Cappelletti. Terzo gradino del podio, invece, per Marcella Pont e Marco Zanga.

 

MR da comunicato stampa.

Condividi: