The White Maze, premiato agli Adventure Movie Awards il film di Matthias Mayr - Up-Climbing

The White Maze, premiato agli Adventure Movie Awards il film di Matthias Mayr

Durante gli Adventure Award Days, festival internazionale dell’avventura e dell’esplorazione sono stati premiati i migliori film con il concorso cinematografico internazionale Adventure Movie Awards, che ha selezionato 26 produzioni, di cui diverse anteprime mondiali e nazionali, tra più di 500 film provenienti da tutto il mondo.

Il GOLDEN AXE AWARD è andato all’austriaco “The White Maze” di Matthias Mayr. Al termine di un intero anno trascorso ad organizzare, programmare e immaginare possibili scenari avventurosi, Matthias Hauni Haunholder e Matthias Mayr decidono di partire per la loro missione impossibile: essere i primi a sciare sul Monte Pobeda, la cima più alta della Siberia orientale. Le motivazioni della giuria hanno messo in evidenza le qualità estetiche, la costruzione del racconto, il ritmo e lo stile.

Mentre il DOLOMYTHOS AWARD è andato al cileno “Mas Afuera – expedicion Isla Alejandro Selkirk” di Patricio Mekis e Mateo Barrenengoa, che racconta la spedizione in una delle poche zone ancora incontaminate della Terra.

Il BEST PHOTOGRAPHY AWARD è andato a “Slacker” di Max Lowe. Per molti lo slacklining rimane un mistero, una linea dove impossibile e possibile collidono. Per Terry Acomb è semplicemente un modo di vivere. Questo geologo residente in Colorado è stato un pioniere di questo sport nel Nord America e sta facendo di tutto per diffondere la sua passione in tutta la nazione. “Slacker” porta lo spettatore dentro la vita di Terry, facendogli scoprire il ruolo importante che ha avuto nella comunità di slackline per il progresso e l’accessibilità di questo sport. Questo film “coglie in pieno lo spirito della comunità degli slackliners e ce lo racconta con uno stile sobrio, pulito e assolutamente affascinante”, dichiara la giuria.

Tutti i film hanno sottolineato le caratteristiche dello spirito outdoor: forza di volontà, amore per la natura, sacrificio. L’Adventure Outdoor Fest è sicuro che nella prossima edizione emergeranno nuovi talenti e altre straordinarie imprese da raccontare, vivere e condividere.

Condividi: