VILLACIDRO SKYRACE 2023 - Up-Climbing

VILLACIDRO SKYRACE 2023

Doppia vittoria per Daniel Jung e Luca Arrigoni sulla prova più lunga

Si è svolta ieri, domenica 7 maggio, la Villacidro Skyrace 2023.

Doppia vittoria sulla Villacidro Linas Ultra Skymarathon, la prova più lunga, per Luca Arrigoni (Nazionale Italiana Skyrunning – team Pegarun) e Daniel Jung, che hanno concluso la loro prestazione soddisfatti di arrivare insieme al traguardo. I due hanno siglato anche il nuovo miglior tempo soffiandolo al Gigante Franco Collè. Gioia e commozione per questi due campioni sportivi e non solo, lungo il tracciato nervoso (e quest’anno davvero rovente!) della 58 chilometri. Crono stoppato a 7 21’ 31”. Dietro, con il tempo di 7 39’ 56”, Nicola Bassi della Bergamo Stars atletica. Per Markus Lindl, austriaco del team Salomon e tra i favoriti, quarta piazza.

Jung e Arrigoni. Foto TB Press

“Bel percorso, uno dei più belli di tutta la mia carriera. Una gara tecnica come piacciono a me. Oggi ha fatto davvero caldo e correre insieme a Luca è stato un vero piacere. Si battagliava sui sentieri, ma ai ristori ci si fermava a bere e a ricaricare di acqua, sempre (dice Jung ridendo). Il senso del nostro sport è anche questo, a volte lasciare da parte la competizione e godersi il viaggio con un avversario forte, a cui faccio i miei migliori auguri per i Mondiali di Innsbruck”. (Daniel Jung)

“Concordo con tutto quello che ha detto Dani e rinnovo i complimenti per la gara. Ho scelto la Villacidro perché come caratteristiche di tracciato mi è sembrata abbastanza simile a quello che troverò ai Mondiali di Innsbruck. Ora nella mia testa ci sono quelli”. (Luca Arrigoni)

Tra le donne trionfo assoluto di Katarina Sulikova che ha fatto il vuoto dietro di sé e ha chiuso in 10 21’ 09”. Seconda classificata la tedesca Carina Veit con 12 21’ 40” e terzo posto per Cristina Soddu del Margiani Team in 12 41’ 40”.

Coppa Italia FISky

Nella classica Villacidro Skyrace Classic (21,8 km e 1.915 m D+), valevole come seconda tappa di Coppa Italia FISky, il più veloce è stato il maceratese Giacomo Forconi della Asd Space Running. Non ha siglato nessun nuovo record (il miglior tempo rimane infatti quello di Filippo Bianchi 2 05’ 21”) ma si è fatto onore in una giornata difficile per via delle temperature elevate, fermando il crono a 2 25’ 42”. Alle sue spalle il trentino Mirco Becherini (2 34’ 37”) e, in terza posizione e per la gioia del Margiani team, Marco Marras (2 46’ 03”). Good Job ma i tempi da battere rimangono quelli di Luca Del Pero (2 06′ 30″) e di Stephanie Jimenez (2 34’ 07”).

Foto TB Press

“È la prima volta che corro qua in Sardegna, mi avevano parlato di un tracciato tecnico ma non pensavo così. Una gara che ho fatto quasi tutta in solitaria. Dopo un errore di percorso nei primi chilometri mi sono ritrovato quinto e ho dovuto rimontare. Una volta passato davanti sono riuscito a impostare il mio ritmo e tenerlo fino a fine gara. Punto a fare un po’ di gare di Coppa Italia FISky. Ho già messo a calendario la Maratona del Cielo sul Sentiero 4 Luglio e la Frasassi Skyrace”. (Giacomo Forconi)

Seconda volta alla Villacidro, la bergamasca Daniela Rota (new entry nel team Scott Italia), si è presa il primo gradino del podio in 2 55’ 56”, distanziando la seconda classificata e madrina della gara Stephanie Jimenez di un quarto d’ora (che ha chiuso in 3 16’ 05”). Terzo gradino del podio a Valeria Billeci, anche lei del Margiani Team (3 19’ 20”).

“Volevo migliorare il tempo fatto nel 2021 ma così non è stato. Forse il caldo, che oggi è stato davvero importante, oppure il fatto che è trascorsa meno di una settimana dall’ultima gara, oggi non ho fatto bene come avrei voluto. Il percorso è bello come me lo ricordavo, l’accoglienza dei volontari è davvero unica. Sempre un piacere essere qui. Prossimo appuntamento sarà la Zacup”. (Daniela Rota)

Le altre gare

Tra le novità di questa edizione la Villacidro Short Trail, di 7km e 390 metri di dislivello positivo, che ha registrato circa 70 atleti al via. Premiati i primi 10 uomini e le prime 10 donne, qua la classifica parziale con il podio femminile (prima Ludovica Marini, seconda Rosalba Miscali e terza Katia Teresa Contini) e con quello maschile (oro per Sohannes Nussbaumer, argento al sedicenne Nicolas Orrù e bronzo per Marco Porcu).

Successo e soddisfazione anche per la manifestazione non competitiva dedicata ai bambini, a cui hanno preso parte circa una ottantina di “futuri atleti”.

MR da comunicato stampa. In copertina foto TB Press.

Condividi: