Club del 9: Robinson, Ondra e Bouyoud - Up-Climbing

Club del 9: Robinson, Ondra e Bouyoud

Paul Robinson, Adam Ondra e Mathieu Bouyoud da 9a.

Il team americano sta sfoderando gli artigli in coppa del mondo lead, ma anche sulla roccia le realizzazioni non mancano. In mezzo a tutte le news che si possono trovare nella sezione Boulder curata da Alberto Milani, oggi partiamo da Paul Robinson in Sud Africa.

Strano a dirsi, il binomio Paul RobinsonSud Africa non è collegato questa volta ai boulder. Il talento americano infatti si è accaparrato una rara ripetizione di Legacy, il famoso 9a di Rocklands. Qualche anno fa Fred Nicole chiodo questa bellissima linea e iniziò a provarla, ma non trovò la FA. Aprì il progetto e Giuliano Cameroni firmò la prima salita nel 2019, proponendo il grado di 9a. Pochi giorni dopo, lo stesso Nicole riuscì nella prima ripetizione. Robinson descrive la via come un vero capolavoro e la paragona ad un blocco di 8B+. A causa però del bad landing, la chiodatura è stata necessaria per riuscire a salire al via con la dovuta sicurezza.

Dal Sud Africa ci spostiamo in Francia, più precisamente a La grotte des eaux mortes. Proprio qui il fortissimo Mathieu Bouyoud ha liberato un nuovo tiro estremo, tra un impegno famigliare ed uno di lavoro. Il tiro si chiama On a tous au fond du mental e Mathieu propone il grado di 9a. Come molte delle sue salite più difficili, la via si trova vicino casa sua, in una falesia dove si può recare nei brevi ritagli di tempo che trova. Bouyoud aveva chiodato la linea qualche anno fa, ma non l’aveva mai trovata asciutta… Quest’anno la storia è stata diversa ed ecco qui un nuovo 9a!

Sempre diviso tra Arco e casa, Adam Ondra si è dedicato ad un nuovo tiro a Deravá Skala. In questa grotta ha riscoperto un vecchio progetto, che ha poi liberato e per il quale propone il grado di 9a duro. Rimane ancora da liberare la partenza più dura, per ora il tiro si chiama Hogo Fogo e sembra tutt’altro che facile…

Fonte pagina IG degli atleti

Alessandro Palma 

 

Condividi: