Gianluca Vighetti, 12 anni e 8c+ - Up-Climbing

Gianluca Vighetti, 12 anni e 8c+

Gianluca Vighetti ha salito il suo primo 8c+, l’extremacura plus.

Partiamo da un presupposto: si tratta di una news di livello mondiale. Per avere un termine di paragone, Adam Ondra saliva il suo primo 8c+ nel 2005, all’età di tredici anni.

Gianluca Vighetti, classe 2009, ha iniziato a scalare nel 2012. Ovviamente scalare è un parolone,  muoveva i primi passi insieme al padre Valter (che non ha bisogno di presentazioni) nelle falesie vicino Torino. Cresciuto tra le passioni di famiglia, come motori potenti  e prese piccole, ha iniziato ben presto a raggiungere risultati più che interessanti sia su roccia che su resina, con le gare. Ha salito blocchi fino al grado 8A, vie onsight fino all’8a+ ed ora ha finito la scala. Dopo 21 anni dalla libera da parte del padre, anche Gianluca ha portato la corda in catena ad un tiro iconico: l’extremacura plus. Si tratta del tiro più duro della falesia insieme a TCT ed è la versione super hard de “La Cura”, un vero e proprio masterpiece di resistenza e forza. All’inizio di aprile aveva salito L’extremacura e, non contento, aveva provato subito a continuare per la versione plus. Si trattava già del suo primo 8c ma, sapendo quanto fosse vicino alla linea estrema, abbiamo aspettato la notizia atomica: a maggio è riuscito nella salita de L’extremacura plus, 8c+, diventando uno dei più giovani di sempre al mondo sul grado.

L’Extrema Cura Plus è un 8c+ di 25 metri. La prima parte è 8c con un Boulder molto intenso. L’8c+ gli aggiunge una buona dose di resistenza. L’ho iniziata a provare a fine marzo dopo aver chiuso L’Extrema 8a+ che ha in comune con la Plus la prima parte. Dopo 7 sessioni sono riuscito a fare L’Extrema Cura, 8c. Ieri, dopo altre sette sessioni ho ripetuto l’8c e ho continuato fino al passo chiave dell’8c+. Anche se ghisato marcio ho tenuto duro e, grazie anche alle top conditions, ho trattenuto l’ultima sbandierata riuscendo a moschettonare la catena. È stato bello fare questa via: è stata chiodata è liberata da mio papà Valter nel 2000. Sicuramente gli ultimi allenamenti sul potenziamento della resistenza studiati dai miei allenatori Federico Gallo, Marco Botto e Simone Zappino  dell’Escape hanno dato i loro risultati… Non solo per i campionati italiani di Arco che ci saranno ad Agosto!

Fonte e cortesia foto famiglia Vighetti

AP

Condividi: