HOT LINES: BOE E VÁLYI DA 9A - Up-Climbing

HOT LINES: BOE E VÁLYI DA 9A

DUE SALITE DI ESTADO CRITICO

I giovanissimi Gergő Vályi e Leo Boe si aggiudicano la ripetizione di Estado Critico, classico 9a di Siurana.

L’inverno spagnolo regala sempre grandi soddisfazioni e i climber che decidono di spostarsi nella penisola iberica sono ogni anno di più. La moda, nata qualche decina di anno fa, continua imperterrita e non dà segni di cedimento, anzi, sembra essere in perenne crescita. Gran parte del merito va all’enorme assortimento di tiri su ogni grado, ma una bella colpa ce l’hanno anche i top climber, che ogni anno tirano fuori First Ascent sempre più interessanti, che contribuiscono a mantenere la Spagna sempre sulla cresta dell’onda. Un esempio? Sleeping lion by Chris Sharma!

Altre vie, meno estreme di quelle da copertina, continuano ad essere fonte di attrazione per molti. I classici 9a spagnoli impegnano ogni anno decine di ripetitori, premiando i loro sforzi con dei momenti indimenticabili. Uno di questi è senza dubbio Estado Critico, un vero e proprio must di Siurana. Il giovane Leo Boe, che ha raggiunto il grado 9 nel 2023, ha effettuato una veloce ripetizione del tiro, scaldando i motori per uno dei suoi futuri progetti… Voci di corridoio dicono che potrebbe essere La Rambla!

Pochi giorni prima di Leo, un altro giovanissimo climber si è avventurato sulla via: Gergő Vályi. Per i falesisti, quello di Gergő è un nome nuovo. L’ungherese è infatti particolarmente attivo sulla resina e in campo gara, meno nell’ambiente outdoor, dove non era mai andato oltre il grado 8b+. La vacanza spagnola è stata un’ottima occasione per mettersi in gioco su qualcosa di davvero difficile e i risultati non si sono fatti attendere. Il livello di questi giovani competitor è più alto di anno in anno… Ne vedremo delle belle!

Fonte pagina Instagram degli atleti

Alessandro Palma

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Leo Ketil Bøe (@leo.boe)

Condividi: