HOT LINES: MORONI, MARCHALAND, MAROBIN E SHANG - Up-Climbing

HOT LINES: MORONI, MARCHALAND, MAROBIN E SHANG

LE ULTIME DAL CLUB DEL 9

Gabriele Moroni ripete Prima Classe (9a), mentre Jules Marchaland rilascia il video di Punt X e Matteo Marobin sale Pornographie.

Giugno è arrivato e, nonostante il meteo pazzerello di questo inizio estate 2024, i top climber sono già all’opera nelle falesie estive. Le stagionalità sono ormai cambiate e non è raro vedere come alcuni scalatori salgano i loro progetti in mesi considerati normalmente “fuori stagione”. Un esempio degli ultimi mesi è Andrea Zanone ad Entraygues: qualche anno fa era impensabile scalare lì prima dell’estate! Un altro esempio lampante è Jorge Diaz Rullo nell’autunno 2023: in ritardissimo sulla chiusura della stagione di Ceuse, il talento spagnolo si era aggiudicato Bibliographie, incredibile!

Sempre rimanendo a Ceuse, falesia dove molti top climber si stanno misurando con i classici del luogo, Matteo Marobin si è aggiudicato un corposo 9a caratterizzato da movimenti che richiedono una gran forza di dita: Pornographie. Inizialmente liberata da Alex Megos, questa via si caratterizza per l’assenza di riposi nei quaranta movimenti che la compongono. Originariamente, Megos aveva liberato il tiro senza kneepad, mentre successivamente molti ripetitori avevano usato la ginocchiera, trovando un ottimo riposo a metà. Marobin, nonostante sia giovanissimo, ha deciso di rimanere conforme all’originale e ha ripetuto il tiro senza il supporto della ginocchiera, conquistando così il suo quinto 9a con etica e purezza.

Passando in Italia, tra Piemonte e Liguria, troviamo una falesia che ultimamente va parecchio di moda: La Stazione. Nata dai trapani di Carlo Giuliberti e Lorenzo Bogliacino, questa falesia vanta parecchi tiri di alto livello tutti naturali. Le due kingline salite (per ora) sono indubbiamente Prima Classe (9a) e Trainspotting (9a+). Entrambe sono state liberate da Bogliacino, local del luogo, e stanno vedendo parecchio interesse. In una domenica di libertà dagli impegni con la FASI, il Puma di Novara Gabriele Moroni si è aggiudicato la prima ripetizione di Prima Classe, mentre il fortissimo Stefano Carnati ha sfiorato la seconda salita di Trainspotting. 

Dall’altro lato del mondo, a Mount Charleston, Connie Shang ha fatto un balzo non indifferente. La scalatrice è infatti passata dall’8b+ all’8c+, con la salita di Spyfiction. La via ha richiesto una ventina di sessioni a Connie per lasciarsi domare e, visto il balzo di difficoltà, la domanda sorge spontanea: come mai un salto così? La Shang si è lasciata guidare dalla bellezza più che dal grado in sé. Desiderosa di mettersi in gioco su qualcosa di duro, Connie ha deciso di alzare il grado ma di farlo su una via è particolarmente bella… La scelta ha ripagato! Facendo un balzo nel tempo, a circa un anno fa, Jules Marchaland saliva il mitico Punt X (9a+). Pochi giorni fa ha rilasciato il video sul canale Mellow… Ottima fonte di motivazione per iniziare il weekend!

Fonte pagina Instagram degli scalatori – Lorenzo Bogliacino

Alessandro Palma

Condividi: