JERNEJ KRUDER SALE GREENSPIT 8B/+ TRAD - Up-Climbing

JERNEJ KRUDER SALE GREENSPIT 8B/+ TRAD

LO SLOVENO IN VALLE DELL’ORCO

Lo sloveno Jernej Kruder continua la sua serie di salite trad concludendo Greenspit, celebre 8b+ in valle dell’Orco.

Il fortissimo Jernej Kruder colpisce ancora! Dopo una lunga carriera da garista, in cui è riuscito a vincere la coppa del mondo boulder ed a qualificarsi come riserva per le olimpiadi 2021, lo sloveno si è orientato sulla roccia, entrando prepotentemente nell’olimpo dei migliori scalatori. Già durante gli ultimi anni di gare, Kruder era decisamente ispirato dall’outdoor, tanto da sfruttarlo addirittura per preparare la coppa del mondo. Dopo aver salutato le gare, Kruder ha spostato le sue attenzioni sull’arrampicata outdoor a 360 gradi, spaziando dal bouldering di alto livello alle multipitch estreme, arrivando a ripetere linee importanti sui sassi del Ticino come sulle cime delle Dolomiti.

L’ultima passione travolgente che ha fagocitato il campione sloveno riguarda però un genere davvero molto lontano come filosofia dal mondo gare, tanto affine però sul lato della gestione della mente: il trad. In un’epoca dove la scalata commerciale dilaga, dove il leitmotiv è rendere tutto accessibile a tutti e dove il deturpare le falesie con decine di buchi, destinati sia alle protezione che (incredibilmente ancora nel 2024) al creare le prese, è normalità, il trad si pone come diametralmente opposta alternativa. Scalare un tiro trad vuol dire non lasciare praticamente traccia del proprio passaggio, vuol dire faticare per arrivare ad amministrare il proprio grado abituale in falesia, vuol dire allontanarsi dai canoni della scalata odierna ricongiungendosi con qualcosa di ancestrale. Jernej Kruder, con le sue ultime salite, si pone come baluardo di questo stile.

Dopo aver superato con successo La Bruja, un 9a ibrido a metà tra trad e sport climbing aperto da Ignacio Mulero a La Pedriza, Kruder si sta spostando sempre di più verso il trad estremo. Durante un soggiorno nella meravigliosa valle dell’Orco, zona famosa in tutto il mondo per la scalata trad, lo sloveno si è aggiudicato una bella salita di Greespit. Questo 8b/+ liberato da Didier Berthod è un vero e proprio simbolo per gli amanti dello stile tradizionale e, sebbene negli anni le salite si siano moltiplicate, questa linea rimane un vero e proprio punto di riferimento per ogni appassionato. Come già fatto da altri in precedenza, ultimo in ordine cronologico Marco Ghisio, Kruder ha salito il tiro in redpoint puro, ovvero piazzandosi le protezioni durante la salita. Come già si considerava poc’anzi, il trad rimane uno stile profondamente connesso con l’origine dell’arrampicata, tanto da considerare ancora fondamentale la differenza tra redpoint e pinkpoint, sfumatura ormai scomparsa nelle ripetizioni in falesia. 

Fonte canale YouTube Jernej Kruder

Alessandro Palma

Condividi: