PESCE FRITTO (8C TRAD): LA STORIA IN UN VIDEO - Up-Climbing

PESCE FRITTO (8C TRAD): LA STORIA IN UN VIDEO

ONLINE IL VIDEO REACTION SUL CANALE BOULDER FACTORY

Davide Zac ripesca il suo video di Pesce Fritto da Pietro (8c trad) e racconta i retroscena della FA di Mauro Calibani.

Se si pensa al trad estremo, le vie che vengono subito tirate in ballo sono più o meno sempre le stesse: Meltdown, Gaia, Le Voyage… Ad oggi, giugno 2024, si contano alcuni tiri in aria di 9a saliti in stile tra, partendo da Tribe ed arrivando a Crown Royale. Quasi la totalità di queste linee però ha poco a che fare con l’Italia, che vede due punte di diamante nel mondo trad: la sopra citata Tribe e la sempreverde Greenspit. Ma sono solo queste le due pietre miliari del trad italiano? Assolutamente no.

Una decina di anni fa, in una piccola barra di arenaria a cinque minuti di auto da Ascoli, il fuoriclasse Mauro Calibani condensava in pochi difficili metri anni di evoluzione come climber. Dopo aver fatto dei blocchi su questo sasso gigantesco, Mauro decise di connettere una partenza sit ad una fessura proteggibile a friend, che culmina con due grossi buchi ed un boulder spacca dita. In un’epoca in cui il contesto arrampicatorio mondiale era ancora praticamente privo di comunicazione di massa, Calibani compiva un balzo nel futuro, realizzando una salita, che merita il grado di 8c e che prendeva ciò che di bello ogni sfumatura della scalata può offrire. Quasi inconsciamente, spinto dal desiderio di mettersi in gioco su una sfida difficile ed intrigante, Mauro scriveva una delle pagine più importanti del trad italiano. Negli anni però, questa via è stata vittima di un dimenticare che non rende giustizia né alla storia e né alla visione. 

Come i più assetati cronisti, un giovane Davide Zaccone accorreva sul posto per realizzare uno dei suoi primi video… Un inizio non da tutti! Nel tempo poi, Davide ha aperto una palestra ed oggi ha uno dei canali più seguiti del panorama verticale italiano. Mosso da un desiderio di dare l’onore che una via del genere merita, Zac ha riscoperto il video fatto in occasione della FA. In questi anni, esordisce Zac all’inizio della reaction, il video originale ha visto poche views, troppo poche per la portata di una salita del genere. Davide continua poi raccontando sia dei retroscena della salita e del video, sia facendo alcune condivisibili considerazioni su come si sia evoluto il movimento arrampicata e la comunicazione ad esso collegata. In breve, un vero cult per tutti gli appassionati di storia verticale!

Fonte canale YouTube Boulder Factory

Alessandro Palma

Condividi: