Joe Kinder: 30 giorni in Norvegia - Up-Climbing

Joe Kinder: 30 giorni in Norvegia

Da Adam Ondra a Silvio Reffo, la Norvegia sta attirando sempre più climbers da tutto il mondo. La tradizione sportiva in certe location è fortissima ma, vuoi per la distanza, vuoi per la fama che godono altre mecche, la famosa Flatanger e le altre falesie della zona stanno diventando famose interrnazionalemnte solo in questi ultimi anni. Male? No, bene! Perché vuol dire che sono terreni vergini, che c’è ancora tanto da fare e da scoprire (leggi chiodare), che si aprono nuovi scenari. Tra i più attivi chiodatori della zona c’è ad esempio anche Magnus Midtboe, presenza fissa in Coppa del Mondo, ma Norvegia vuol dire anche boulder come ha raccontato Pirmin Bertle. In questo video invece è l’americano Joe Kinder ad aver trascorso un mese in questa terra del nord, che offre paesaggi unici e spettacolari al pari della qualitò dei suoi tiri.

Condividi: