TIRALE BASSE, IL NUOVO INNO - Up-Climbing

TIRALE BASSE, IL NUOVO INNO

L’ ULTIMO PEZZO DI VINYASA AND THE MOTHERFUNKERS

Tirale Basse è il nuovo singolo di Vinyasa and the Motherfunkers, nato per celebrare il giorno dell’arrampicata.

Ogni sport che si rispetti ha delle colonne sonore che lo identificano, vuoi per l’argomento trattato, vuoi per alcuni film dalle scene iconiche. Fino ad ora l’arrampicata non aveva ancora una colonna sonora caratteristica, se non forse le melodie dei Favresse e Villanueva. Le cose però cambiano e questa volta cambiano made in Italy…

Estate 2022, Global Climbing Day: Vinyasa and the Motherfunkers, un gruppo funk, rilascia il suo ultimo singolo, dedicato interamente all’arrampicata.  Il brano si intitola Tirale Basse ed è un vero e proprio inno alla bellezza dell’arrampicata, al legame con il  compagno, alle paure più profonde, alle motivazioni intrinseche che ci spingono a stringere dolorose asperità rocciose.

Il progetto nasce dall’unione del rapper Vinyasa con il gruppo Motherfunkers, un’origine rap con contaminazioni reggae e funk. Durante il lockdown, le due realtà si sono unite ed hanno creato Ronchia, un primo singolo registrato alla buona con i mezzi a disposizione in casa. Ronchia parla del climber medio in quarantena ed è la capostipite del filone in cui si inserisce Tirale Basse, un filone pezzi che scherza su luoghi comuni e modi di dire dei climber. Il titolo Tirale Basse nasce proprio da uno dei motti più famosi e l’idea è nata sui social, grazie ad un commento di una ragazza sotto la foto di Edoardo (Vinyasa) che, sospendendo, spaccava la lista del trave.  Nel futuro, il gruppo ternano spera in molti live, magari anche collegati con eventi di arrampicata; il loro prossimo album è in lavorazione e siamo sicuri che risuonerà forte nelle sale di tutta Italia.

Fonte Vinyasa and the Motherfunkers

Alessandro Palma

Condividi: