FILIP PRINCI RIPETE A LINE ABOVE THE SKY D15 - Up-Climbing

FILIP PRINCI RIPETE A LINE ABOVE THE SKY D15

Weekend di successo – con “motivatore” speciale – a Tomorrow’s World

Grande soddisfazione per Filip Princi che, durante il weekend del 25 e 26 maggio, è riuscito a ripetere “A Line Above the Sky” D15.

Questa celebre linea dry è stata chiodata da Tom Ballard nella sua falesia Tomorrow’s World. Liberata dallo stesso Ballard nel 2016, si trattava allora del primo D15 proposto nella storia del dry. Il grado è stato confermato dalle successive ripetizioni, alcune delle quali realizzate in stile DTS (lo stesso stile utilizzato da Tom Ballard, che esclude la tecnica di yaniro), altre in stile classico.

La prima ripetizione, sempre in DTS, è stata effettuata dal francese Gaëtan Raymond nel 2016, poco dopo la prima salita. A fine anno è stato il turno del polacco Dariusz “Łysy” Sokołowski (stile DTS), mentre nel 2017 quello di un altro ben noto francese, grande amante e promotore dello stile DTS: Jeff Mercier. Sempre nel 2017, anche Angelika Rainer si è messa alla prova su questa linea, ottenendo il primo D15 femminile (stile classico).

Durante il weekend appena trascorso, motivato anche dalla presenza in grotta del mitico Sokołowski, Filip Princi è riuscito ad aggiungersi alla breve lista delle ripetizioni note in stile DTS. Filip racconta:

«Un weekend che ricorderò per il resto della mia vita!

Avere l’opportunità di conoscere una delle icone del dry tooling e l’onore di avere arrampicato assieme non hanno prezzo. Sto parlando di Darek Sokołowski, una persona estremamente umile e gentile. Vedendolo arrampicare, all’età di 60 anni, ho realizzato il motivo della sua fama.  Assolutamente stupefacente, rispetto e ammirazione!

La passione che trasmette per questa disciplina mi ha motivato e fatto capire che nulla è impossibile se realmente lo si vuole ottenere.

Il secondo fatto che ha reso questo weekend speciale è stata la mia inaspettata chiusura della storica via “A Line Above the Sky”.

Essere in grado di ripetere questa via nello stesso stile nel quale è stata pensata è impagabile. Sinceramente non riesco a trovare le parole per descrivere la mia felicità.

Il fatto di essere solamente il quinto ad aver ripetuto questa via con questo stile, in mezzo a “mostri sacri” come Tom Ballard, Gaëtan Raymond, Jeff Mercier, Darek Sokolowski, mi rende particolarmente fiero.

Naturalmente voglio sottolineare che non mi sento assolutamente nemmeno paragonabile a loro, vorrei però trasmettere il messaggio che con la giusta dedizione e il sacrificio anche i traguardi più lontani possono essere raggiunti!»

Foto Coll. Filip Princi

Condividi: