A LINE ABOVE THE SKY D15 PER LELE BAGNOLI - Up-Climbing

A LINE ABOVE THE SKY D15 PER LELE BAGNOLI

Ripetizione della celebre linea drytooling di Tom Ballard

Sabato 24 giugno 2023 Lele Bagnoli, in compagnia dell’amico drytooler Filip Princi, ha ripetuto A Line Above the Sky D15 nella grotta di Tomorrow’s World.

Lele su “A line…”. Foto L. Battocchio

Lele racconta:

«Il sogno è realizzato! Tutto sembra strano, tutto sembra facile ora, anche se c’è voluto tempo e tutto doveva scorrere nel modo giusto per raggiungere quello che anni fa sembrava un sogno e ora è realtà».

Gradata D15, la linea è stata chiodata e liberata nel 2015 dal forte alpinista Tom Ballard, scomparso nel marzo 2019 insieme a Daniele Nardi nella sfortunata spedizione sul Nanga Parbat.

A Line Above the Sky rappresenta il drytooling per eccellenza e, ancora di più, lo stile DTS, che era prediletto da Tom Ballard. Lele ha affrontato la via in stile classico, ovvero con yaniro, come d’uso nelle competizioni UIAA alle quali ha preso parte durante la passata stagione e per le quali si allena.

«In un mondo iper competitivo, dove ormai i gradi sono un numero in continua salita, questa via rappresenta quello che Action Directe è per l’arrampicata sportiva. Averla salita è davvero un traguardo importante per me» conclude Lele.

Nella stessa giornata sia Lele che Filip Princi hanno ripetuto anche Edge of Tomorrow D13, questa volta in stile DTS.

Filip Princi su “Edge of Tomorrow”. Foto Luca Battocchio

 

MR. Informazioni di Lele Bagnoli. In copertina Lele Bagnoli su “A Line Above the Sky”. Foto Luca Battocchio.

Condividi: