Angelika Rainer - Up-Climbing

Angelika Rainer

A poche settimane dall’inizio della Coppa del Mondo, Angelika Rainer dà segnali importanti sul suo stato di forma con la ripetizione di Steel Koan, M13+ alla grotta Cineplex e vincendo subito dopo l’Open American Championship a Bozeman, Montana.


"Già da tempo desideravo andare in Canada per fare Misto. Il Canada è noto soprattutto per le sue innumerevoli cascate, ma come avevo letto su qualche articolo del settore, anche l’arrampicata di misto merita un viaggio. La famosa “Cineplex cave“ ospita due vie che erano state rispettivamente il primo M12 ed il primo M13 al mondo e per me è sempre stato un sogno scalare in questo posto storico per questo tipo di arrampicata. Così dopo lunghi mesi di allenamento, il 7 di dicembre sono partita insieme al mio compagno Marco verso Calgary, con destinazione finale Lake Louise. Appena atterrati, siamo stati accolti con “calore“ da quello che avevo già visto nelle previsioni meteo e temuto da giorni, ossia -30° centigradi. Come proposto dai nostri amici Canadesi, il primo giorno ci siamo recati in un posto leggermente meno freddo, la “Haffner Cave“. Qui, nonostante i terribili -27° che mi facevano congelare le mani nei guantini sottili che si usano per fare vie dure di misto, sono riuscita a fare in stile flash le due famose vie “The caveman“ e "Fire Roasted JC’s Rig", dei gradi M10- e M10.
Il secondo giorno siamo andati alla grotta Cineplex e, guardando l’imponente tetto, ho deciso di provare “Steel Koan“, M13+, la via più dura della grotta e dell’intero Canada. La via parte subito strapiombante, dopo qualche metro presenta due movimenti molto lunghi, uno dei quali su una presina obliqua che tende a lasciar scivolare la piccozza. Dopo di questo sono da affrontare 10 metri di tetto completamente orizzontale e si finisce nel ghiaccio all’uscita della grotta. L’ultimo giorno del nostro purtroppo breve soggiorno, le temperature finalmente si sono alzate ai moderati -10° e, motivata da questo “regalo“, sono riuscita a tirare fuori tutta la mia grinta e a chiudere la via. Sono d’avvero felicissima per questa realizzazione. Per me Steel Koan è la via più dura di Misto che ho scalato fino ad ora e sono riuscita a farla in soli tre giorni e in condizioni abbastanza sgradevoli.
Subito dopo ci siamo buttati in macchina e abbiamo guidato verso Sud per 12 ore, fino a Bozeman in Montana, dove si è tenuta questo finesettimana l’Open American Championship. Per me questa era la prima gara dell’anno, e quindi una buona preparazione per le gare di Coppa del Mondo che incominceranno a Gennaio. Mi sono divertita molto a questa gara ben organizzata, scalare in finale con un pubblico fantastico che incitava gli atleti a squarciagola, e arrivare poi a top della via e vincere la gara, è stato bellissimo."
 

Condividi: