Artificiale estremo per due spagnoli in Utah - Up-Climbing

Artificiale estremo per due spagnoli in Utah

 
David Palmada e Esther Ollé, una coppia di spagnoli specializzati in arrampicata artificiale estrema, hanno realizzato sulla Fisher Towers,  una nuova via dal nome evocativo “Look Out! Danger”  che propone per la prima volta al mondo il grado A6+.
  
L’itinerario, che è stato aperto in 13 giorni, conta 11 lunghezze per 315 metri di sviluppo. In totale ci sono 3 tiri di A5, tre di A4+, uno di A6+ e gli altri di A3/A3+.
 
Percorre in modo molto diretto la parete nord/ovest del Titán. Sulla via sono stati usati pochi spit su un muro liscio e altrimenti insuperabile. Le soste non sono attrezzate e si rischiano cadute fino al suolo! Da qui il nome "Look Out! Danger".
 
La valutazione A6+ è motivata dal fatto che Palmada ritiene la sua via più impegnativa di Intifada, un A6 che ha ripetuto sulle tenere rocce rosse di quest’area.
Fonte:desnivel.com
 
ms
 

Condividi: