BAINTHA KABATA - Up-Climbing

BAINTHA KABATA

Nuova via sul Pilastro Sud per Della Bordella, Welfringer e Schüpbach

Matteo Della Bordella, Symon Welfringer e Silvan Schüpbach hanno raggiunto la cima del Baintha Kabata (6250 m, Karakorum, Pakistan), aprendo una nuova via lungo il Pilastro Sud.

Foto Archivio François Cazzanelli

Grazie a una minuscola finestra meteo favorevole, i tre hanno tracciato un itinerario di quasi 1000 metri di sviluppo, dalla linea evidente e che regala, in ogni passaggio, bellissime visuali sull’Ogre.

Proprio l’Ogre era l’obiettivo originale della spedizione, alla quale ha preso parte anche François Cazzanelli. I quattro alpinisti intendevano aprire una nuova via “a goccia”, dritta e logica, lungo l’inviolato Pilastro est dell’Ogre, ma le alte temperature e le cattive condizioni meteo si sono rivelate un ostacolo insormontabile.

François Cazzanelli è rientrato in Italia pochi giorni fa. Matteo Della Bordella, Symon Welfringer e Silvan Schüpbach sono rimasti sul posto e hanno potuto approfittare di un breve momento di calma – due giorni – per scalare il Baintha Kabata.

I tre alpinisti hanno affrontato i primi 700 m di parete, poi hanno bivaccato presso un nevaio. Il giorno dopo hanno raggiunto la cima e sono scesi.

“Che soddisfazione e che fortuna aver avuto questa finestra di bel tempo a fine spedizione, anche se così breve. Quando ci siamo ritrovati in vetta già nevicava. Rientriamo così con lo sconforto per l’obiettivo mancato ma con una nuova via di tutto rispetto su una bella montagna, ha dichiarato Della Bordella.

Durante questa spedizione appena conclusa, Matteo Della Bordella e François Cazzanelli sono stati supportati dal Club alpino italiano.

In copertina: il Baintha Kabata, foto Archivio François Cazzanelli.

Condividi: