Cascate di ghiaccio – Valsavarenche - Up-Climbing

Cascate di ghiaccio – Valsavarenche

 
Buon inizio di stagione un po’ ovunque per gli ice climber. Temperature rigide costanti a dicembre e una discreta presenza di acqua hanno dato vita a una gran quantità di cascate ghiacciate.
 
Solo l’arrivo di molta neve nel periodo natalizio ha un po’ rovinato i piani d’azione dei praticanti e a volte creato dei rischi notevoli per quanto riguarda le valanghe. Un cascatista olandese è morto, ai primi giorni dell’anno, a Cogne su Sentiero dei troll (una colata appoggiata ma ad alto rischio valanghe). A questo proposito si raccomanda la massima attenzione. E’ d’obbligo consultare il bollettino nivo-meteo aggiornato e non andare a cacciarsi in zone pericolose.
 
Discrete condizioni si registrano in Valsavarenche, splendida laterale della Valle d’Aosta il cui territorio rientra nel Parco nazionale del Gran Paradiso. Quest’anno è in grande forma la più attraente della valle: Trip in The Night III/5/5+ 180m. a Dejoz. Ripetuta più volte nel 2010, proprio per questo suo stato di grazia, che ha fatto si che si formasse un modo ottimale anche il primo tiro di solito un po’ precario a causa dell’esposizione.
 
La parte alta della colata, un grandioso muro verticale molto lavorato prende. il sole brevemente nel pomeriggio, mentre la candelotta del primo salto è raggiunta dai raggi in tarda mattinata. L’attacco si raggiunge in 10/15 minuti dalla strada.
 
 – A Rovenaud è ben formata  l’omonima colata, così come le Placche di Rovenaud che sono sovrastate da due uscite molto interessanti, di cui uno è un bel free-standing
 
 – Ben fornita di materia prima è la classica Antares
 
 – Il candelone di Pont è attaccato e formato da una successione di cavolfiori appiccicati alla roccia seguiti da una colonna con uscita strapiombante a causa del crollo della stalattite precedente.
 
 – Missione compiuta quest’anno non è presente
 
Queste cascate sono recensite sul libro: Alpine Ice le 600 più belle cascate delle Alpi. Edizioni Versantesud Milano
 
 

Condividi: