Cho Oyu per Ueli Steck - Up-Climbing

Cho Oyu per Ueli Steck

 
Venerdi 6 maggio Ueli Steck, questa volta in compagnia di Don Bowie, ha salito il Cho Oyu (8201m),  suo secondo ottomila di questa primavera,  solo 18 giorni dopo aver raggiunto in solitaria e nel tempo record di 10 ore e mezza  la cima dello  Shisha Pangma.
 
Dal suo dettagliato report, si comprende come Ueli abbia voglia di concludere in fretta la sua spedizione (adesso è diretto all’Everest, ultima cima in programma) e di rientrare a casa. Ha detto di sentirsi meno in forma di quanto fosse sullo Shisha Pangma, e che comunque la salita del Cho Oyu  è stata piuttosto facile, su una bellissima montagna, dove il clima tra gli alpinisti era estremamente amichevole.
 
"Durante la salita" dice Ueli -" mi sono ricordato quello che Miss Hawley ci aveva detto a Kathmandu. Buffo, da parte di una signora di 80 anni che non ha mai scalato una montagna, ma che ha letto tutto quello che è stato documentato: "finchè non vedrete l’Everest, non sarete in cima! 
 
Ricordiamo che il programma di Ueli Steck e del canadese Don Bowie per la primavera del 2011 comprende la Sud dello Shisha Pangma, 8027m, la Nord Cho Oyu e l’Everest dal versante tibetano.
 
Il primo obiettivo è stato raggiunto il 17 aprile dal solo Ueli Steck. Adesso, dopo il Cho Oyu, i due alpinisti sono diretti a Lhasa per un breve riposo, in attesa dei permessi cinesi per l’Everest.
 
Fonte: Himalaya speed  blog Don Bowie
Nel video: allenamento e acclimatamento di Ueli Steck

Condividi: