COPPA DEL MONDO GHIACCIO 22/23 – CHEONGSONG - Up-Climbing

COPPA DEL MONDO GHIACCIO 22/23 – CHEONGSONG

Petra Klingler e Heeyong Park vincono in lead, Lee Sughee e Mohsen Beheshti Rad in speed

Cheongsong, situata nella montuosa provincia del Gyeongsang settentrionale della Corea del Sud, ha ospitato durante lo scorso weekend la prima Coppa del mondo di arrampicata su ghiaccio UIAA 2022/23.

Lead maschile: c’erano grandi speranze di vittoria per i coreani, con Younghye Kwon che si è esibito in modo impressionante nelle semifinali e con una leggenda dell’UIAA Ice Climbing World Tour come Heeyong Park. E così è stato, con questi due atleti che hanno duellato per i primi due posti. La prova al contrario è stata piuttosto frustrante per il campione del mondo Louna Ladevant, che è caduto all’inizio della via. Ma il fratello di Louna, Tristan, ha vinto il bronzo.

Podio maschile lead. Foto UIAA/Rhea Kang

 

Speed maschile: l’iraniano Mohsen Beheshti Rad era l’atleta da battere. È arrivato senza problemi in finale dove ha affrontato David Bouffard, che rappresentava la Romania. Nel formato a due salite, il campione del mondo iraniano ha dato una prestazione davvero dominante. Ha completato il suo primo tentativo in 6,91 secondi, poco meno del miglior tempo del fine settimana di 6,86, stabilito dallo stesso atleta. Ha anche vinto la seconda salita confermando la medaglia d’oro. Kherlen Nyamdoo (Mongolia) ha conquistato il bronzo battendo l’iraniano Mohammadreza Safdarian.

Podio uomini

Lead: 1. Heeyong Park (KOR), 2. Younghye Kwon (KOR), 3. Tristan Ladevant (FRA)

Speed: 1. Mohsen Beheshti Rad (IRI), 2. David Bouffard (ROU), 3. Kherlen Nyamdoo (MGL)

Lead femminile: la campionessa del mondo Petra Klingler ha avuto l’opportunità di affrontare l’eccezionale atleta coreana Woonseon Shin, ex campionessa del mondo. La prestazione di Klinger è stata ottima. Tuttavia, non appena l’oro è stato assicurato, una caduta le ha negato la possibilità di diventare la prima atleta a completare il difficile percorso della finale. La compagna di squadra svizzera di Klingler, Sina Goetz, ha conquistato il bronzo.

Lee Sughee. Foto UIAA/Rhea Kang

 

Speed femminile: a causa di alcuni problemi tecnici, le ultime quattro atlete hanno visto la loro finale ritardata fino alla chiusura della competizione principale. In questo quartetto Catalina Shirley ha affrontato Olga Kosek per la medaglia di bronzo e Lee Sughee si è battuta con Aneta Louzecka per l’oro. Nella prima sfida ha prevalso la giovane climber americana, vincendo entrambe le salite. Nella seconda, l’approccio misurato di Lee Sughee ha determinato la sconfitta dell’atleta ceca.

Podio donne

Lead: 1. Petra Klingler (SUI), 2. Woonseon Shin (KOR), 3. Sina Goetz (SUI)

Speed: 1. Lee Sughee (KOR), 2. Aneta Louzecka (CZE), 3. Catalina Shirley (USA)

L’UIAA ringrazia la Federazione alpina coreana (KAF) per l’eccellente accoglienza e la calorosa ospitalità mostrata a tutti gli atleti e ai delegati. Il presidente dell’UIAA Peter Muir ha partecipato all’evento insieme al presidente Kihak Sung della Youngone Cooperation, partner di lunga data dell’UIAA Ice Climbing World Tour, al Dr. Injeong Lee, membro onorario UIAA e presidente dell’UAAA (Union of Asian Alpine Associations) al presidente del KAF Joong-ho Son. I Campionati Asiatici si sono svolti contemporaneamente alla Coppa del Mondo.

Per ulteriori informazioni e classifiche vedere il sito UIAA.

Il secondo evento della stagione di Coppa del Mondo si terrà dal 19 al 21 gennaio a Champagny-en-Vanoise.

MR da comunicato UIAA. In copertina: Petra Klinger, foto UIAA/Rhea Kang

Condividi: