DISPERSO LUIS STITZINGER - Up-Climbing

DISPERSO LUIS STITZINGER

L’alpinista tedesco ha raggiunto la vetta del Kangchenjunga ma non ha fatto ritorno

Luis Stitzinger, che ha raggiunto la vetta del Kangchenjunga giovedì 25 maggio, è attualmente disperso sulla montagna.

L’esperto alpinista e scialpinista tedesco, che saliva senza utilizzare ossigeno supplementare, è arrivato in vetta nel tardo pomeriggio e pianificava di dare inizio alla discesa in sci un poco più in basso. Non ha però fatto ritorno al campo base, né è stato visto presso i campi alti. È stata quindi organizzata un’operazione di ricerca e soccorso.

Stitzinger, classe 1968, è guida alpina e scialpinistica e possiede un consistente curriculum di ascensioni in alta quota in Himalaya, sulle Ande e oltre.

Ha al suo attivo l’ascensione di dieci Ottomila, nove di queste – Cho Oyu, Nanga Parbat, Dhaulagiri, Broad Peak, Manaslu, Shishapangma, Gasherbrum I e II, Kangchenjunga – realizzate senza usare ossigeno supplementare. Solo sull’Everest, scalato due volte con clienti, Luis ha utilizzato le bombole d’ossigeno.

Luis Stitzinger è anche abile sciatore e ha effettuato numerose discese d’alta quota. Una particolarmente notevole è quella al Picco Lenin/Ibn Sina, scalato lungo la ripida parete nord, con successiva discesa completa in sci.

Luis Stitzinger è attivo quasi sempre in compagnia della moglie Alix von Melle (qui il loro sito). Insieme, nel 2015, hanno scritto il libro Leidenschaft Leben – Gemeinsam auf die höchsten Berge der Welt, che parla della loro esperienza come coppia con la passione per la montagna e l’alpinismo.

In copertina: Kangchenjunga, foto di Chirag Malik su Unsplash

Condividi: