Ice – Cogne - Up-Climbing

Ice – Cogne

 
Gran movimento come di consueto nelle valli di Cogne nelle festività natalizie e nei primi giorni del nuovo anno. Parecchi gli stranieri, ma anche cordate italiane hanno preso di mira i celebri itinerari dell’area che si presentano in buone condizioni.
 
Il pericolo di valanghe si è ridotto, anche se per i prossimi giorni sono previste nuove precipitazioni nevose…. Più o meno tutti formati e ripetuti i flussi, a cominciare da Decrire le Rage (WI 5 Gabarrou/Marlier 1996) , che si può vedere sulla strada di accesso a Cogne  un po’ dopo il ponte di Chevril sul versante opposto della valle.
 
Vi si accede dal ponte stesso che permette di passare il Torrente Grand Eyvia  e quindi risalendo sul versante destro idrografico. Parto Gemellare (WI 4), al paravalanghe Lays è fatta e abbastanza frequentata.
 
Molto ripetuta ma non formata al top sul primo salto è la classica di Lillaz. Assai gettonata è anche Lau Bij WI 5.
 
Buone come condizioni e ben tracciate come avvicinamento ma spesso mitragliate dai passaggi sono le più attraenti della Valeille. Situazione analoga in Valnontey dove quest’anno è particolarmente prosperosa e percorsa Di fronte al tradimento WI 5/5+.
 

Topo: Alpine Ice

 
Fonte:Up.climbing

Condividi: