Il punto di vista di uno sherpa - Up-Climbing

Il punto di vista di uno sherpa

 Nella giornata internazionale dell’Everest, il New York Times ha pubblicato un video in cui Pemba Janbu Sherpa, una guida di Kathmandu che da 16 anni lavora nell’ambito delle spedizioni, offre il suo punto di vista sull’eccezionale e pericoloso traffico registrato a fine maggio sull’Everest. Pemba fa notare i rischi legati alla presenza di molta gente inesperta che finisce per condizionare i tempi di salita di tutti gli altri; in alcuni punti della salita non è possibile superare e dunque anche i più veloci sono costretti ad aspettare, con tutti i rischi che ne conseguono. Ma nessuno è disposto a rinunciare, non dopo avere pagato.
Ecco il video

Condividi: