Infinite Jest al Wenden - Up-Climbing

Infinite Jest al Wenden

 
Il 3 settembre Fabio Palma e Matteo Della Bordella hanno completato la loro ultima fatica in Wenden con la RP in giornata di Infinite Jest, sulla parete del Wenden. In particolare Matteo è riuscito in libera su tutti i tiri della via proponendo una valutazione massima che si aggira tra l’8a+ e l’8b. Infinite Jest si affianca a Coelophysis, aperta dagli stessi con Adriano Selva e come quest’ultima percorre tutta la parete del Mahren, una delle più isolate e selvagge del Wenden e che sembra non finire mai. 
 
" Questa volta è stata dura" – dice Matteo Della Bordella – "Per un attimo ho temuto che per quest’anno la libera mi stesse sfuggendo di mano, invece sabato ripeterla in giornata è stata la soddisfazione e sorpresa più grande, dopo aver fallito altre volte in cui invece mi sarei dato per vincente. La via è complessivamente un po’ più impegnativa di “Coelophysis”, la difficoltà obbligata non è particolarmente alta, sicuramente “Non è un paese per vecchi” o “Il mito della caverna” hanno dei passaggi obbligati più difficili; qui però hai tanti tiri di 7a-b che non sono proprio da sottovalutare, sono tiri che a causa dello stile di scalata molto tecnico e delle protezioni distanziate non ti permettono di arrampicare veloce, per questo, anche se sono solo 17 tiri farla tutta in giornata è stata dura. Alcuni tratti, bisogna dirlo, sono anche un po’ pericolosi."
 
Secondo Matteo " è stata la libera più dura che ho fatto di una via di più tiri, soprattutto considerando il fatto che mi è riuscita in giornata; sebbene come ho scritto dal punto di vista della difficoltà obbligata abbia aperto vie più difficili. "
 
Quanto al grado, dice Matteo – " è dannatamente difficile gradare sulle vie, il grado deve essere lo stesso, sulle vie come in falesia, ma qui ci sono così tanti fattori in più da considerare ai quali non sai mai bene che peso attribuire. Il fatto di essere scomodi in sosta e non riposare in modo adeguato per esempio quanto può influenzare la tua prestazione? E la chiodatura? E il fatto di aver già percorso 15 tiri? A volte sei al massimo delle tue potenzialità, ma quali sono le tue potenzialità in quel momento?".
 
Queste comunque le difficoltà suggerite, in attesa del parere dei ripetitori: L1 6a L2 7b L3 7b L4 7a L5 8a+/8b L6 collegamento  L7 7a L8 7b L9 e L10 collegamento  L11 7a+ L12 5a L13 6c L14 6c L15 8a /+ L16 6c+ L17 7a+.
 
Fonte e altre info: Ragni di Lecco  blog Fabio Palma   blog Matteo Della Bordella
 
 

Condividi: