Invernale al K2 – aggiornamenti - Up-Climbing

Invernale al K2 – aggiornamenti

Alcuni aggiornamenti sui tentativi della prima invernale al K2.

La spedizione interamente nepalese di Mingma Gyalje Sherpa si trova attualmente al campo base ma nei giorni scorsi gli alpinisti sono riusciti a salire fino al campo 2 (6700 m ca.) fissando le corde. Lo Sperone degli Abruzzi è ormai attrezzato fino a monte del Camino Bill House.

Nel frattempo la grande spedizione di Seven Summits Treks è in marcia sul ghiacciaio del Baltoro, in avvicinamento al campo base. Tra loro c’è anche Tamara Lunger. L’arrivo è previsto per il 30 dicembre.

Nirmal Purja e il suo gruppo, che comprende anche Mingma David (14 x 8000), sono già arrivati e si sono dedicati al montaggio delle tende e delle attrezzature. In programma già domani una prima uscita con un obiettivo decisamente ambizioso. Nirmal, con il suo tipico tono militaresco, scrive sui social «Piano d’attacco – Domani mattina io e il mio team ci dirigeremo verso i campi alti. In funzione della situazione, speriamo di arrivare al campo 4 e fissare le corde nei prossimi due giorni».

Ai piedi del K2 ci sono quindi quattro spedizioni. Tre di queste sono già attive: si tratta di quella di John Snorri e dei Sadpara, quella nepalese di Mingma Gyalje e dell’avanguardia di SST, composta da alcuni Sherpa arrivati il 21 dicembre. La quarta, quella di Nirmal Purja, si prepara a partire. Oggi c’è stato molto vento ma le previsioni meteo per i prossimi giorni sono decisamente favorevoli. È probabile che avremo presto qualche novità!

Condividi: