Kandersteg - Up-Climbing

Kandersteg

 di Floriano Martinaglia
Dopo le frustate favoniche di questo inverno atipico, almeno per i ghiacciatori, ecco ritornato il freddo a congelare gli spettacolari flussi d’acqua della regione di Kandersteg.
Sulla "Breitwangflue" negli ultimi giorni intensa attività da parte degli amanti del misto estremo, soprattutto sulle impressionanti linee di "Beta Rocker, Mach 3, The flying circus". Fra le varie cordate anche il fuoriclasse Robert Jasper in azione su una nuova linea a fianco della sua creazione Flying circus.
Per i "cascatisti" puri buone condizioni di "Säule, Metro e Crack baby"; quest’ultima con ghiaccio difficile rispetto alle precedenti fortunate stagioni.
A Kandersteg i flussi di Oeschinenwald sono riapparsi, ma con ghiaccio difficile, tipico da formazioni da "inizio stagione". Le ripetizioni sono ancora scarse, e la scalata richiede maggiore impegno rispetto al solito. Sono già state ripetute Rübezahl e Blue Magic.
Il settore di "Allmenalpfälle" è piuttosto sguarnito di ghiaccio, a causa dell’esposizione. Con un certo impegno si può scalare sulla classica "Allmenalpfall".
Nella solitaria e poco frequentata "Gasterntal" sono in buone condizioni i flussi nel settore "Black nova". Buone condizioni anche per "Necrophilice", ma attenzione all’esposizione nei tiri alti.
Le cascate di Mitholz, vale a dire "Blausee links e rechts" sono in cattive condizioni.

Condividi: