Karakorum, inizio stagione nevoso - Up-Climbing

Karakorum, inizio stagione nevoso

Mentre sulle Alpi siamo alle prese con un’ondata di caldo eccezionale, l’inizio di stagione in Karakorum si presenta nevoso, con tempo instabile e pericolo valanghe.

Incidente di valanga scampato per poco sul Nanga Parbat per il team “Death Zone Freeride” composto dai russi Vitaly Lazo e e Anton Pugovkin con l’italiano Carlo Alberto “Cala” Cimenti. Vitaly Lazo è stato colpito da una valanga ma, come racconta Cala Cimenti sui social, “per fortuna è riuscito ad appiattirsi contro le rocce e a farsi passare tutto sopra la testa. Dice che ha fatto la sogliola. Io ero 50 metri sopra e l’ho visto bene e ha fatto uno scatto da vero snowleopard”. Nonostante le condizioni difficili il team è riuscito a salire fino al C3.

Freddo e neve confermati anche da Denis Urubko e Marco Confortola, diretti ai Gasherbrum.

Simili condizioni si trovano pure sul K2, dove numerose spedizioni attendono un miglioramento del tempo. Il primo gruppo della stagione, una spedizione pakistano-giapponese capitanata da Hiroshi Kawasaki, ha scelto di ritirarsi dopo che le corde fisse sistemate per la salita e alcuni materiali sono stati sepolti dalle valanghe.

Fonti: pagine fb degli alpinisti e explorersweb.com.

Condividi: