Primo alpinista asiatico cieco in cima all’Everest - Up-Climbing

Primo alpinista asiatico cieco in cima all’Everest

Ieri il cinese Zhang Hong è diventato il primo alpinista asiatico cieco a salire in cima all’Everest.

Ieri mattina Zhang Hong, 46 anni, è arrivato in vetta con la sua guida Qiang Zi e three sherpa: Lhakpa Sherpa, Dawa Wongchu Sherpa e Samden Bhote.

Zhang Hong è il terzo alpinista non vedente ad aver scalato l’Everest dopo l’americano Erik Weihenmayer (2001) e l’austriaco Andy Holzer (2017).

«Nella mia vita, anche se sono cieco, sapevo di poter affrontare qualsiasi sfida. Quando sono in montagna, anche se non riesco a vedere, sono emozionato dalla natura. Superare la zona della morte e raggiungere la vetta mi ha fatto sentire una piccola parte di madre natura» ha raccontato Zhang dopo la salita.

«Vorrei ringraziare la mia famiglia, la mia guida, le persone del Fokind Hospital e Asian Trekking che mi hanno supportato nel mio viaggio. Questo è solo l’inizio perché vorrei scalare le Seven Summits» ha comunicato Zhang Hong alla radio dopo essere tornato al sicuro nel Campo 4.

Le salite di Zhang Hong sono seguite dal regista Fan Lixin, la sua storia raggiungerà il cinema all’inizio del 2022.

MR

Fonte facebook Asian Trekking.

Condividi: