COPPA ITALIA: ORO Al PAPETTI E SARTIRANA - Up-Climbing

COPPA ITALIA: ORO Al PAPETTI E SARTIRANA

FEDERICA PAPETTI E PIETRO BIAGINI VINCONO LA OVERALL

Bressanone: Federica Papetti vince tappa e classifica overall, Nicolò Sartirana si aggiudica la prova e Pietro Biagini la Coppa Italia boulder 2024.

Se c’è una garanzia nel mondo dell’arrampicata, quella è proprio Bressanone. La prova di Coppa Italia boulder è da sempre la miglior gara dell’anno, sia per tracciatura, che per spettacolo, location e organizzazione. In una gara caratterizzata da ritmi serrati, con una delle semifinali più avvincenti degli ultimi anni, sono stati assegnati i titoli ai vincitori di tappa e a quelli di coppa, che termina già dopo appena tre appuntamenti in questo 2024. Nonostante il meteo sia stato inclemente, lo staff ha saputo gestire al meglio gli imprevisti, garantendo uno standard altissimo durante tutto lo svolgersi della gara. 

Nella categoria femminile, Federica Papetti (Roc Brescia) si è aggiudicata la vittoria grazie ad una finale passata col piede sull’acceleratore. Dopo una stagione un po’ difficile, Francesca Matuella (Arco Climbing) conquista la finale prima ed il podio poi, con una medaglia d’argento. Conclude il podio Giulia Medici (Sport Promotion) che acciuffa punti importanti per la classifica generale. Seguono Caterina Dal Zotto (WeRock), SilviaAbate (CUS Catania) e Federica Mabboni (Arco Climbing). La classifica generale è andata a Federica Papetti, che con due vittorie si impone su Giulia Medici, altra atleta di punta nel 2024. Conclude il podio Beatrice Colli (G. S. Fiamme Oro), che dimostra di essere non solo veloce, ma anche un’ottima arrampicatrice. Al termine della gara, Federica Papetti ha dichiarato: “Sono riuscita a rimanere concentrata su ogni blocco limitando al minimo gli errori, cercando di fare al primo tentativo il miglior giro possibile. il terzo blocco l’ho sbagliato in alto, ma gli altri li ho fatti bene e questo mi ha ripagato. Sono contenta di com’è iniziata la stagione, passerà tempo prima delle gare internazionali, ma sono molto motivata e, nonostante alcuni elementi a volte non vadano bene, poi però vedi i risultati e ti rendi conto che ne è valsa la pena.

Tra le file maschili, dopo una semifinale davvero avvincente, anche la finale è stata ricca di colpi di scena. Dopo una lunga serie di secondi posti nelle stagioni passate e un inizio 2024 un po’ difficile, Nicolò Sartirana (Climbers Triuggio) è finalmente salito sul gradino più alto del podio dopo una performance da urlo. Pietro Biagini (Kundalini) è subito partito con lo sprint, ma poi ha dovuto cedere il passo e concludere al secondo posto, dimostrando di essere il boulderista di punta del 2024. Conclude il podio Luca Boldrini (Deva Wall), seguito da Matteo Reusa (Kuota 8.10), Michele Bono (Bside) e Davide Colombo (G.S. Fiamme Oro). La classifica generale ha premiato la costanza di Pietro Biagini, che in tre gare è sempre andato a podio. Seguono Michael Piccolruaz (G.S. Fiamme Oro) e Pietro Vidi (Arco Climbing). Sartirana ha dichiarato: “Sono veramente felice. Mi sono allenato tanto, la stagione scorsa sono arrivato spesso secondo e in tanti si aspettavano l’oro, ad inizio stagione avevo tanta pressione, ma stavolta avevo un mindset positivo: tappa stupenda, blocchi belli, mi sono divertito. Sono cresciuto molto in gara, imparando ad affrontare la pressione delle aspettative. L’obiettivo è vincere la Coppa del Mondo, provare a competere con i più forti e vedere a che livello sono. Sono certo che più continuo ad allenarmi più mi avvicino a questo sogno.

In campo giovanile, la classifica generale è andata a Stella Giacani (The Change), seguita da Elena Brunetti (Climbing Side) ed al terzo posto da Matilda Moar (AVS Brixen). Nella categoria maschile,  la vittoria è andata a Riccardo Vicentini (Lupi Climbing Team), seguito da Francesco Marchionni (Gollum Climbing Academy) e da Simone Belardinelli (Climbing Side). Appuntamento a Roma il 23-24 marzo con il campionato italiano!

Fonte FASI

Cortesia foto OutThere Collective per FASI

Alessandro Palma 

Condividi: