AZZURRINI: CINQUE MEDAGLIE A LUBLINO! - Up-Climbing

AZZURRINI: CINQUE MEDAGLIE A LUBLINO!

OTTIMO INIZIO DI STAGIONE PER LA NAZIONALE GIOVANILE

La nazionale giovanile speed fa incetta di medaglie nella prova di Coppa Europa a Lublino: tre ori e due bronzi. 

Subito dopo la giornata di sabato, dove i senior hanno tinto di azzurro il cielo polacco, i giovani sprinter azzurri hanno dimostrato di essere all’altezza dei grandi. Nella giornata di domenica infatti, è andata in scena la prima prova di coppa Europa giovanile, nella disciplina speed. Come già accade nella senior, anche nella junior la velocità è la disciplina che più emerge a livello internazionale con risultati interessanti in ogni categoria e numerose medaglie raccolte a fine stagione. I velocisti passano dalla giovanile alla senior con una continuità di luoghi e tecnici unica: questa poca “confusione” sembra essere un fattore determinante per il successo sul lungo termine. 

Nella categoria Youth B, Alice Marcelli si impone su Yevheniia Kolesnyk (UKR) e conquista la medaglia d’oro, seguita a ruota da Emmy Lang che conclude quarta e manca per un soffio un bronzo tricolore. Nella categoria Youth A, Polina Kahlkevych (UKR) domina la gara, mentre le azzurre Eva Mengoli e Alessia Lugli escono ai quarti; nono posto per Sara Strocchi e quattordicesimo per Zoe Pavia. Nella categoria dei “grandi”, la Junior, Daria Maciniak (POL) conquista l’oro, relegando le due azzurre alla finalina. Agnese Fiorio ha la meglio su Arianna Mortarino, conquistando la medaglia di bronzo. 

Tra i maschietti della Youth B, è l’azzurro Davide Radaelli a dettare il ritmo della gara, precedendo il tedesco Anton Fassbender (GER). Insieme a Davide, vola sul podio anche Alessandro Corna, bronzo di questa prima gara. Il team italiano si è mosso compatto, con Jacopo Titi, Luca Carrarini e Giorgio Villa che accedono alle finali ma escono ai quarti. Nella categoria Youth A, dove ormai si corre sotto ai sei secondi, è Aodhan Umlauf (GER) ad accaparrarsi l’oro, con Francesco Ponzinibio che esce ai quarti, nonostante il secondo posto in qualifica. Diciottesimo Samuele Graziani e ventunesimo Alessandro Trezzi. L’Italia torna sul podio nella categoria Junior, con Marco Rontini sul gradino più alto. Quarto dopo un’ottima qualifica Daniele Balestrazzi, esce ai quarti Francesco Govoni.

Il DT Aldo Reggi ha commentato “Fra i Senior ottimi risultati, specialmente per Zodda che ha vinto abbassando notevolmente il proprio personale. Buone anche le prove di Robbiati e della Colli, che si è piazzata seconda davanti alla primatista del mondo Miroslaw. Per le giovanili, aldilà dei podi, passi avanti importanti per tutta la squadra: quasi tutti i ragazzi infatti hanno migliorato le proprie prestazioni. I risultati parlano da soli.” Appuntamento con gli sprinter azzurri  a Wujiang (Cina) per la prima tappa di Coppa del Mondo Speed, il 12 e 13 aprile, e con la seconda tappa di Coppa Europa Speed a Mezzolombardo, il 24 e 25 maggio.

Fonte e cortesia foto FASI

Alessandro Palma

Condividi: