Fiaba della Sera, VIII+, 410 m - Up-Climbing

Fiaba della Sera, VIII+, 410 m

Nel settembre 2021 Alessandro Baù e Alessandro Beber hanno aperto Fiaba della Sera, una nuova via sulla parete est della Pala di San Martino.

Diretta ed evidente, Fiaba della Sera supera il grande diedro che si apre a destra della parte centrale della parete per poi continuare su roccia buona fino in cima.

Di seguito mini intervista agli apritori.

La linea della via è stata individuata sul posto oppure avevate già studiato o esplorato la parete prima dell’ascensione?

È stato Ale Beber a propormi di andare su quella parete, poi la linea che abbiamo seguito l’abbiamo decisa una volta arrivati alla base; Ale pensava di salire leggermente più a sinistra ma abbiamo visto che la roccia non era della migliore qualità e c’era un invitante diedro strapiombante poco più a destra.

Quali sono le vie più vicine? Non ci sono incroci con la vostra?

La nuova via incrocia a circa metà parete, su terreno facile, la Via Zagonel (J.W. Hoxel, Carlo Zagonel, 30/08/1925).

Qual è lo stile di arrampicata prevalente e quali sono i tiri più caratteristici?

Nella parte bassa della salita la parete è solcata da un diedro fessurato. A prima vista sembrava abbastanza facile ma, una volta arrivati alla base, abbiamo visto che strapiombava più del previsto. Sui bordi non c’erano tacche ma solo una fessura che lo solcava. Così abbiamo incastrato dita, mani e pugni per salire questa formazione abbastanza inusuale per le Dolomiti. Si perché sulle nostre montagne non si trovano tanti tiri dove si devono incastrare le mani. Alla fine ne è uscito un tiro sull’ottavo. Nella parte superiore invece la nostra via sale per placche grigio gialle di roccia molto bella e compatta. Abbiamo usato quasi sempre protezioni veloci tranne in qualche punto dove abbiamo piantato dei chiodi. Il Beber è stato molto bravo a venire a capo del tiro chiave di VIII+, le prese sono proprio nel punto giusto!

Due parole sul nome che avete dato alla via.

Abbiamo voluto dedicarla alle nostre figlie e pensato che le nostre avventure in parete, per una volta, potevano diventare la fiaba della sera da raccontare prima di dormire.

 

Dolomiti (Trentino-Alto Adige, IT)
Pala di San Martino 2982 m, parete est
Fiaba della Sera
Alessandro Baù, Alessandro Beber, settembre 2021
410 m, VIII+

 

Materiale. Classico da roccia con friends (BD 0.3-3 doppi, utili il 2 e 3 tripli) e microfriends, cordini per le clessidre.

Accesso. Val Canali (TN). Lasciare l’auto al parcheggio situato nei pressi dell’albergo La Ritonda e prendere il sentiero n° 709 che percorre la bellissima e solare Val Pradidali. In 2 h raggiungere il rifugio omonimo. Continuare sul sentiero 709 e, dopo 10 minuti, quando si vede chiaramente la Pala di San Marino, prendere una lieve traccia che sale verso il Passo Pradidali Alto. Risalire direttamente il ripido ghiaione che in 30’ porta all’attacco. L’evidente diedro soprastante fa da punto di riferimento. 2,45 h dal parcheggio.

Relazione. Vedere foto con tracciato e schema qui sopra.

Discesa. Raggiungere il Bivacco Guide di S. Martino sulla Cima della Pala di San Martino e seguire la lunga, esposta e complessa via normale puntando poi al Passo Pradidali. Da lì in breve tornare al ghiaione sottostante l’attacco e al Rifugio Pradidali.

 

MR. Informazioni e immagini fornite dagli apritori.

Condividi: