Il colpo di coda - Up-Climbing

Il colpo di coda

Il 22 settembre 2012, Stefano Codazzi e Daniele Natali hanno aperto una nuova via sulla parete sud della Presolana. La via, battezzata Colpo di Coda e liberata il 6 ottobre da Daniele Natali e Carlo Cortinovis, raggiunge una difficoltà massima di 7a+, mentre l’obbligatorio è di 6c.
Ecco il racconto di Daniele Natali:
Questo è un anno da sud…
Era da molto che non salivo così tante volte su questo versante, per la precisione 9 da maggio ad oggi, della Presolana ho sempre preferito la parete Nord sia d’estate che d’inverno, forse perché l’ambiente è più alpinistico e meno frequentato, ma quest’anno niente Nord, solo Sud, sole, nebbie, voglia di sistemare vecchi itinerari e dove possibile, provare ad aprire qualcosa di diverso dal solito.
Dopo l’esperienza di Alien, in una “rara” e calda giornata di Settembre, Stefano ed io ci incamminiamo nuovamente sul sentiero che dal passo della Presolana conduce alla base della parete.
Questa volta ci dirigiamo nella conca a sinistra dello Spigolo, dove attaccano vie storiche come la Bramani, la Nembrini, la Panico ed è proprio a sinistra di questa che vogliamo cercare una nuova linea di salita.
La tattica è semplice: aprire rigorosamente dal basso proteggendosi con friend, sfruttare le numerose clessidre che offre la parete e piazzare i fix dove veramente necessario. In meno di 7 ore, apriamo un itinerario con uno sviluppo di 160mt, su ottima roccia a buchi, impegnativo ma con difficoltà contenute, che richiedono comunque la padronanza di un “robusto 6c” obbligatorio.
La via è stata liberata da Daniele Natali e Carlo Cortinovis, il 6 ottobre.
Dettagli tecnici:
Sviluppo: 160 mt – L5 – Difficoltà max 7a+ (6c obbl.) S3 I
L1 : 6c+ 40m – L2 : 6c 35m – L3 : 6b+ 25m – L4 : 5a 25m – L5 : 7a+ 35m
Attacco: 1,40 ore dal Passo della Presolana, risalire per 15 mt il canale che separa il pilastro della bramani dalla parete, clessidra cordonata a 5mt da terra.
Materiale: Per una ripetizione, occorrono 2 corde da 60 mt, 6 rinvii, una serie completa di friend alien (o simili) più 2BD, kevlar e moschettoni sciolti per le clessidre, utili tricam piccoli.
Discesa: In corda doppia lungo la via, saltare la L4 e rinviare il primo fix della L5.
Note: Via impegnativa su roccia ottima, lasciati 9 fix inox lungo i tiri più le soste con anello di calata. Giunti alla base della via, è ben visibile il primo fix con cordino arancione, a 30mt da terra.
Si ringrazia Climbing Technology per il supporto tecnico della salita.
 
 

Condividi: