L'ultimo dei paracadutisti (750 m, 8b+) - Up-Climbing

L’ultimo dei paracadutisti (750 m, 8b+)

 Il 24 agosto, Hansjorg Auer e Much Mayer hanno realizzato la prima salita in libera de L’ultimo dei Paracadutisti, in Marmolada. La via era stata aperta nel 1988 come l’itinerario più diretto alla vetta lungo il versante sud-ovest da Graziano Maffei, Mariano Frizzera e Paolo Leoni, e gradata 6+/A4.
La storia di passione di Auer e Mayr era iniziata nel 2009, quando per la prima volta i due austriaci avevano affrontato la linea, talmente ardita che nessuno ancora l’aveva ripetuta, né tantomeno liberata. Nessun chiodo lasciato dagli apritori, scarse possibilità di proteggersi, roccia friabile. La lunghezza chiave, superata dai primi salitori in artificiale, è il dodicesimo tiro, a 3200 metri sul livello del mare. Nel 2010 Auer e Mayr lo salgono dal basso, cercando le prese e l’ispirazione per un tentativo in libera; ma l’anno successivo Mayr è infortunato, e gli austriaci rimandano il loro appuntamento al 2012. 
Nell’agosto di quest’anno, Auer e Mayr decidono di concentrarsi sulla lunghezza chiave, studiandone i passaggi e le possibilità di protezione calandosi dall’alto. Cinque giorni di studio del dodicesimo tiro, con il timore che il cattivo tempo spazzi via ogni opportunità. Il 24 agosto, i due austriaci partono per il tentativo buono, e dopo dodici ore di arrampicata si stringono la mano sulla Cima di Punta Penia.
Scrive Auer sulla sua pagina: 
"Ce l’abbiamo fatta. E ce l’abbiamo fatta nel miglior modo in cui gli amici dovrebbero farlo, alternandosi e salendo entrambi in libera, e ripetendo entrambi da primi la lunghezza più dura."
Fonte: pagina web di Hansjorg Auer

Condividi: