Tommy Caldwell torna in Yosemite - Up-Climbing

Tommy Caldwell torna in Yosemite

 Tommy Caldwell torna in Yosemite, e più precisamente al suo progetto sulla parete sud-est del Capitan, il collegamento, in libera, delle due linee di artificiale Mescalito e New Dawn Wall. Trenta lunghezze da scalare in libera, di cui sette di difficoltà maggiore all’8b+, e altre sette fra l’8a e l’8b: ma la via più dura di El Cap per ora è ancora un sogno, anno dopo anno di tentativi nella stagione buona.
L’anno scorso, Tommy Caldwell era arrivato fino a L13 (8c o 8c+), nel corso di un tentativo durato tre settimane, ma senza il suo compagno Kevin Jorgenson, con cui faceva cordata nel progetto. Anche quest’anno, Caldwell deve fare i conti con altri impegni di Kevin, ma il suo nuovo partner ha tutte le carte in regola per un’impresa di questo livello. Si tratta di Jonathan Siegrist, che poco tempo fa ha liberato proprio una via di Caldwell sul Diamond – Honeymoon is over,  – una via rimasta irripetuta dalla sua apertura nel 2001.
 
 
 

Condividi: