Arrampicata plaisir al Monviso - Up-Climbing

Arrampicata plaisir al Monviso

 
Ci sono molti luoghi interessanti per scalare sulle Alpi, serviti da gradevoli rifugi e in posti speciali, alcuni giustamente assai celebri come l’area dell’Envers des Aiguilles sul versante francese del Monte Bianco o i dintorni del rifugio Dibona negli Ecrins, tanto per fare due nomi di spicco.
 
Questa volta però parliamo italiano: siamo nella provincia « Granda » (Cuneo), in Valle Po e vogliamo descrivere Il Rifugio Giacoletti, uno dei molti che della zona del Monviso 3841m, la montagna che domina la vasta pianura dove serpeggia il primo fiume d’Italia. Si trova a 2741m al Colle del Losas, ai piedi della Punta Udine 3022m, a due passi dalla Punta Venezia 3095m e con vista privilegiata sull’imponente versante nord-orientale del gigante delle Cozie.
 
Vicinissime ci sono parecchie vie di arrampicata perfettamente attrezzate e ripulite, itinerari che si sviluppano su Gabbro, una pietra da lontano poco invitante, ma che sotto le dita si fa stringere senza sorprese e che regala un’ottima aderenza: insomma in un ambiente solare e ad una quota che si avvicina ai 3000 metri, si può scalare alla ricerca del gesto elegante, raggiungendo cime che permettono sguardi indimenticabili.
 
Si va dalle corte vie sportive, a quelle di media lunghezza fino alle sgroppate in cresta in grado di soddisfare un gran numero di climber. Non mancano linee su terreno d’avventura per gli appassionati del clean climbing.
 
Il rifugio è gestito dalla Guida Alpina Andrea Sorbino e dal suo team familiare. Si mangia bene e il clima è piacevole tanto che passare qui una settimana è un vero regalo; ogni giorno è possibile scalare su vie diverse in base alla voglia del momento.
 
Andrea, oltre ad aver aperto gran parte degli itinerari, ha anche riattrezzato con materiale omologato le linee più attraenti, ma anche le classiche di grado 4, come la Cresta est della Punta Udine, che ora si possono salire solo con i rinvii.
 
Ad aiutare Andrea, oltre alla moglie e i figli c’è anche Giulio Roberti, forte arrampicatore e appassionato boulderista che ha svolto un’importante esplorazione dei massi vicini al rifugio, salendo tantissimi passaggi magnifici, che poi ha relazionato nel bel sito bouldermonviso.it.
 
Alcune vie consigliabili
 
Punta Udine
Tempi Moderni 300m (5c+ max, 5c obbl.) aperta da Fiorenzo Michelin e c. Nel 1995
Alice 120-80 320m (5c max, 5b obbl.)  Etienne e Guillaume Vallot, Giugiù Roberti e Andrea Sorbino, nell’estate 2009
Diedro Raffi – Rattazzini 250m (6a+ max, 5c obbl.) Francesco Raffi e Paolo Rattazzini 1964 Completamente rinnovata nel 2006 e 2007 con Fix 10 mm, piastrine e soste omologate.
Cresta Est 400m (4c max 4b obbl.) Felice Burdino, Dino Genero, Ettore Serafino il 21 settembre 1952. Fix 10 mm, piastrine e soste omologate (estate 2009).
 
Pilastro orientale della Punta Udine 2.900 m
Lo spigolo 90m  (6b+ max, 6a obbl.) Andrea Sorbino e Pier Giorgio Manavella 1993 Fix 10 mm, piastrine e soste omologate (estate 2009).
Sgùra le peile 90m (7a max, 6a+ obbl.) Andrea Sorbino e Pier Giorgio Manavella 1993 Fix 10 mm, piastrine e soste omologate (estate 2009).
La Fessura 90m (6a+ max, 6a obbl.) Andrea Sorbino e Pier Giorgio Manavella 1993 Fix 10 mm, piastrine e soste omologate (estate 2009).
 
Parete est di Pinta Udine
Visto per il Perù 380m (6a max, 5c obbl.) Massimo Piras e Paola Brezzo, 1998. Fix 10 mm, piastrine e soste omologate (estate 2008).
The last "Bavorak" for Ernesto Bano 390m (6b+ max, 6a obbl.) Giancarlo Baret e Andrea Sorbino 1998
Punta Venezia parete est
Via dei Torrioni 350m (6a max, 5b obbl.)Ugo Griva con Eraldo Quero 1974. Fix 10 mm, piastrine e soste omologate (estate 2009).
 

Tutte le relazioni e le info sul sito del rifugio Giacoletti  –  bouldermonviso.it/
Info e relazioni si possono trovare anche sulla nuova ed aggiornatissima guida di Flavio Parussa e Gianluca Bergese, uscita a dicembre 2010  FALESIE DEL MONVISO, che tratta la zona in oggetto insieme ad altri tantissimi siti (69 in totale) in valle Po e Infernotto La guida é disponibile via mail direttamente richiedendola agli autori, oppure nelle librerie e/o punti vendita in valle, in provincia, in Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Francia. contact: gianlucabergese@infinito.it – flavioparuss@alice.it 
 

 
 
il video  
 
 
 
 
 

 

 

Condividi: