IL MEGLIO DI ADAMELLO ULTRA TRAIL 2022 - Up-Climbing

IL MEGLIO DI ADAMELLO ULTRA TRAIL 2022

Le migliori immagini della più recente edizione del trail sui Camminamenti della Grande Guerra

Si è conclusa domenica 25 settembre l’ottava edizione di Adamello Ultra Trail, evento di ultra-running tra l’Alta Val Camonica e l’Alta Val di Sole che ripercorre i Camminamenti della Grande Guerra nel comprensorio Pontedilegno-Tonale.

L’Alta Valle Camonica e l’Alta Val di Sole hanno eletto i loro nuovi re e regine sulle tre distanze: il tedesco Alexander Marcel Westenberger e la veneziana Alessandra Olivi sulla 170 km, lo svizzero Walter Manser e la lecchese Francesca Crippa sulla 90 km, il veronese Mirko Marchi e la valtellinese Raffaella Rossi nella 35 km.

Per Manser e Rossi si tratta del secondo successo consecutivo, mentre per gli altri quattro vincitori è la prima volta sui sentieri camuni.

AUT 90KM, Walter Manser alla Bocchetta di Valmassa. Foto Thomas Martini

 

Anche quest’anno l’evento è riuscito a spostare in alto l’asticella, superando il muro dei 700 iscritti (719) sulle classiche tre distanze disponibili di 170, 90 e 35 km, ai quali vanno aggiunti gli oltre 300 volontari. Atleti e atlete si sono sfidati fra le meraviglie del Parco Naturale dell’Adamello e del Parco Nazionale dello Stelvio, sul confine fra Lombardia e Trentino, in un territorio ricco di storia.

È aumentato anche il numero di nazioni coinvolte, da 15 a 18. A suggellare la vocazione sempre più globale dell’evento camuno è anche il numero di atleti stranieri, praticamente raddoppiato con il passaggio da 50 a 94 unità.

L’edizione 2022 ha segnato un ulteriore balzo in avanti anche dal punto di vista della presenza femminile: superata per la prima volta la soglia delle 100 presenze (114).

AUT 90KM, Bocchetta di Valmassa. Foto Thomas Martini

 

Ad attrarre le centinaia di runner nel comprensorio Pontedilegno-Tonale non è solo il lato agonistico dell’evento, ma anche il connubio di natura e storia. Dai Parchi Naturali dell’Adamello e dello Stelvio al lungo trincerone delle Bocchette di Val Massa a 2499 m, passando per i tunnel sotterranei di Cima Rovaia – confermati a furor di popolo dopo la prima apparizione nel 2021 – e per malghe, castelli, bivacchi e tanti laghi alpini.

Tunnel sotterranei. Foto Davide Ferrari

 

«È stata un’altra edizione speciale» ha commentato il Comitato Organizzatore dell’ASD Adamello Ultra Trail. «Ha richiesto grande impegno ma ci ha anche dato grande gioia, tanto da farci già annunciare le date del prossimo anno: ci vediamo dal 22 al 24 settembre 2023. Tanti atleti ci hanno ringraziato per gli sforzi, per la passione e per la carica dei nostri volontari, che meritano grande ammirazione. La sempre crescente partecipazione internazionale ci permette anche di tutelare e promuovere i nostri territori all’estero, che è uno degli obiettivi principali della manifestazione. Un grazie anche agli sponsor, al Consorzio Pontedilegno-Tonale e a Regione Lombardia per il costante supporto». E proprio da Mico Sport, main sponsor dell’evento, arriva un ulteriore annuncio: «Continueremo ancora fianco a fianco».

Foto Thomas Martini

Galleria di copertina: prime quattro foto di Mauro Mariotti, 5-8 di Giacomo Meneghello, 9 Davide Ferrari, 10 Thomas Martini.

MR da comunicato stampa Adamello Ultra Trail.

Condividi: