VITTORIA IN VAL DI MELLO! - Up-Climbing

VITTORIA IN VAL DI MELLO!

Iniziati i lavori per abbattere il famigerato muro…

Dalla culla del Sassismo finalmente giungono ottime notizie!

Due anni fa abbiamo documentato in una serie di articoli (riportati in fondo all’articolo) quanto stava succedendo in Val di Mello, dove un coro di proteste, iniziative e petizioni sostenute da decine di migliaia di firme ecc ebbero luogo per contrastare un progetto capitanato da Ersaf. Obiettivo di tale progetto era quello di creare un sentiero per disabili sulla destra orografica della Valle con interventi decisamente impattanti e immotivati, la cui assurdità è descritta negli articoli sotto linkati.

Nonostante le proteste, le ruspe comunque in Valle ci entrarono, costruendo un muraglione obbrobrioso e del tutto inutile in uno dei luoghi più incantati, prima che finalmente i lavori venissero bloccati in seguito al polverone che si sollevò. Tutto si fermò e non ci furono ulteriori danni, sebbene il progetto non fu mai annullato, vivendo con la spada di Damocle sulla testa di un possibile ripresa dei lavori per completare i tanti altri interventi discutibili che erano previsti sulla carta.

Nell’aprile del 2021 il presidente di Ersaf effettuò comunque un sopralluogo con altri responsabili dell’ente e con la guida alpina Jacopo Merizzi, da sempre in prima linea nella lotta a questo progetto. Il risultato fu una piena ammissione dei vistosi errori effettuati, che furono imputati al direttore dei lavori di allora. La conseguente promessa fu quella di abbattere il muro per ripristinare la naturalità del luogo, ma fu anche ribadita la volontà di portare avanti i lavori per la realizzazione del progetto nella completa collaborazione con tutte le parti e con l’obiettivo di salvaguardare la bellezza naturale della valle.

A distanza di un paio di anni, ora la vera vittoria!

Come riportato nell’articolo de La Provincia di Sondrio del 30 novembre, a distanza di due anni le ruspe sono ritornate in Valle per mantenere fede all’impegno e abbattere il famigerato muro, ristabilendo lo stato naturale del luogo. Ancora una volta è stato Jacopo Merizzi a renderlo noto sui suoi canali social, per una news finalmente positiva in relazione a questa travagliata vicenda. A parte questo, però nulla si sa sul futuro del progetto per il sentiero, che formalmente rimane sempre lì in attesa di realizzazione.

Ci hanno messo due anni ad abbattere il muro tra burocrazia e quant’altro… Speriamo che nel frattempo ne passino molti altri prima di qualunque altra opera, con l’augurio che tale progetto venga definitivamente accantonato e magari diretto unicamente a rendere meglio fruibile ai disabili la mulattiera già esistente nella valle, come d’altronde un po’ di buonsenso avrebbe suggerito fin da subito.

Continuando sempre a vigilare, intanto però rallegriamoci di come la mobilitazione di massa e l’amore per la Valle dei tanti amanti della montagna abbiano una volta tanto raggiunto un risultato concreto nel preservare uno dei paradisi delle nostre Alpi!

Albertaccia

Foto di Anteprima – L’articolo del 30 novembre su La Provincia

I nostri articoli del 2021 sui lavori in Val di Mello
1) Davvero le ruspe in Val di Mello!
2) Ombre sempre più oscure sulla Val di Mello
3) Le ultime dalla Valle
4) Val di Mello: le dimissioni del direttore della riserva
5) Progetto Ersaf: tutto da capo?

Condividi: