DISTRUTTA LA CASA DI ELNAZ REKABI - Up-Climbing

DISTRUTTA LA CASA DI ELNAZ REKABI

IL REGIME IRANIANO COLPISCE ANCORA

Forze del regime iraniano ha distrutto la casa di Elnaz Rekabi.

La vicenda che vede coinvolta Elnaz Rekabi continua senza sosta a distanza di settimane. La scalatrice iraniana è al centro di una persecuzione da parte del regime che governa il suo paese per aver scalato senza il velo in una competizione ufficiale organizzata dall’IFSC. 

Dopo esser rientrata in hotel al termine della competizione, Elnaz era stata prelevata e tenuta in ostaggio, come anche il fratello Davood che l’attendeva a casa. In seguito ad un tam tam mediatico internazionale che appoggiava la Rekabi, l’atleta veniva liberata insieme al fratello, chiarendo che il gesto era stato involontario e privo di carattere offensivo.

A distanza di settimane, la vicenda torna a galla grazie al sito di informazione libera IranWire, il quale tiene in costante aggiornamento il mondo del web riportando ingiustizie e persecuzioni attuate dal regime. In una delle ultime news pubblicate, si vede Davood scosso davanti alle macerie di una casa, con ogni probabilità una delle loro abitazioni private. Ancora una volta, nel 2022, un regime assoluto si macchia di assurde persecuzioni alla luce del sole. La comunità dei climber si stringe intorno a Elnaz, la cui vicenda sembra destinata a non finire mai.

Fonte Iran Wire

Alessandro Palma

Condividi: