MABBONI E STERNI VINCONO A REGGIO EMILIA - Up-Climbing

MABBONI E STERNI VINCONO A REGGIO EMILIA

ALESSIA MABBONI VINCE ANCHE IL CIRCUITO 2022

Alessia Mabboni e Paolo Sterni sono i vincitori della terza prova di coppa Italia lead 2022.

Reggio Emilia ha fatto da sfondo alla terza prova di coppa Italia lead 2022, penultima prova del circuito. La tracciatura esigente ha dato vita ad una gara avvincente, con nessuna posizione in classifica sicura al botteghino, soprattutto nella categoria maschile. Nella categoria femminile invece Alessia Mabboni fa il 3/3 e, dopo Pero ed Arco, vince anche in Emilia, accaparrandosi anche il titolo di vincitrice del circuito con una gara di anticipo. 

Il podio maschile a Reggio Emilia

Alle spalle di Alessia Mabboni (Crazy Center), che si avvia a concludere una stagione veramente stellare, la giovane Savina Nicelli (Macaco) conquista il secondo gradino del podio, mentre Ilaria Scolaris (SASP) conclude il terzetto con il bronzo. Parimerito con Ilaria nella performance in finale anche altre due atlete: Leonie Hofer (AVS) e l’intramontabile Jenny Lavarda (X-Fighter). Seguono Martina De Preto (Kundalini), Federica Mabboni (Crazy Center), Giulia Bernardini (Etna Climbing), Viola Battistella (G. S. Fiamme Oro) e Sara Arcozzi (Istrice).

Alessia Mabboni in azione a Reggio Emilia

Da Trieste con furore, Paolo Sterni (Gravità Zero) vince la sua prima medaglia d’oro nel massimo circuito italiano, seguito dal compagno di nazionale juniores Giorgio Tomatis (C. S. Esercito). Conclude il podio Giovanni Placci (Carchidio Strocchi), fresco di semifinali in coppa del mondo lead. Seguono Hannes Grasl (AVS), Gianluca Vighetti (Escape), Giovanni Giachino (Escape), Davide Colombo (G. S. Fiamme Oro) in ripresa dai mille infortuni, Davide Picco (El Maneton), Luca Boldrini (Deva wall) e Michele Reusa (Kuota).

Paolo Sterni in azione a Reggio Emilia

Appuntamento con la prossima coppa Italia lead a Bergamo, nel weekend del 24 e 25 settembre.

Fonte e cortesia foto FASI FEDERCLIMB 

Alessandro Palma

Condividi: