SCHENK STELLARE A MONACO! - Up-Climbing

SCHENK STELLARE A MONACO!

QUARTO POSTO AI CAMPIONATI EUROPEI

Filip Schenk ha sfiorato il podio ai campionati europei di combinata 2022.

Dopo aver conquistato tre finali su tre gare a cui ha partecipato durante questi campionati europei, Filip Schenk torna a far parlare di sé grazie all’ottimo quarto posto ottenuto ieri. L’atleta del gruppo sportivo Fiamme Oro si è fermato ai piedi del podio, dimostrandosi decisamente all’altezza della finale conquistata nei giorni precedenti. Con lui anche Camilla Moroni, che ultima in settima posizione.

Grazie a quest’ultima gara, Filip e Camilla si confermano gli atleti su cui investire in ottica combinata di Parigi 2024. Già l’accesso alla finale è stato un ottimo traguardo, ma il quarto posto di Schenk è la rampa di lancio in attesa dei cinque cerchi. Marco Ronchi, Direttore Tecnico della sezione arrampicata delle Fiamme Oro, ha così commentato: “La gara di Filip è stata ottima ed è frutto dei molti lavori svolti in questi mesi. Il vice-sovrintendente  Luca De Manincor, coordinatore del Gruppo Sportivo Fiamme Oro di Moena, mi ha concesso carta bianca per le attività con Filip, Claudia Ghisolfi e Davide Colombo, ponendomi di fronte ad una grande sfida. I ragazzi sono stati meravigliosi e si sono impegnati, sono stati squisiti e piano piano abbiamo creato insieme una bella armonia. L’obiettivo mio, condiviso con lo staff federale presente a Monaco, è stato quello di fare gruppo e mettere in condizione gli atleti di potersi esprimere al meglio, sentendosi accettati e benvoluti. I risultati ci hanno premiato e ci incoraggiano a perseverare sulla strada presa, una strada che pone il benessere dell’atleta al centro ed il resto come naturale conseguenza.

Lo scettro di primi campioni europei di combinata lead e boulder è andato a Janja Garnbret (SLO) e Jakob Schubert (AUT), confermando all’incirca ciò che già nei primi giochi olimpici era emerso. Le medaglie d’argento sono andate a Mia Krampl (SLO) ed Adam Ondra, mentre i bronzi a Jessica Pilz (AUT) e Alberto Gines Lopez (ESP). 

Fonte e cortesia foto IFSC 

Alessandro Palma 

Condividi: