LA MARMOLADA DI NUOVO ACCESSIBILE - Up-Climbing

LA MARMOLADA DI NUOVO ACCESSIBILE

Revocata l’ordinanza di divieto e istituita un’area di attenzione

La Marmolada è di nuovo accessibile: il sindaco di Canazei Giovanni Bernard ha firmato ieri un’ordinanza di revoca del divieto, che era stato istituito sull’intero versante nord della montagna in seguito al crollo verificatosi il 3 luglio 2022.

La decisione è stata assunta sulla base di una relazione tecnica di aggiornamento realizzata a cura del Servizio prevenzione rischi e Cue del Dipartimento Protezione Civile, foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento.

La relazione tecnica definisce tra l’altro un’area di attenzione sul versante nord della Marmolada: si tratta della calotta e delle due principali lingue glaciali che la circondano e comprende anche le zone sottostanti fino al lago di Fedaia. Durante la stagione estiva 2023, in caso di ondate di calore intense e prolungate, l’area di attenzione potrebbe essere di nuovo oggetto di divieto d’accesso.

I parametri nivometeorologici saranno continuamente registrati e analizzati con specifiche apparecchiature; in caso di segnalazione di criticità saranno effettuati sopralluoghi sul campo.

I rifugi Ghiacciaio Marmolada e Pian dei Fiacconi, che si trovano a circa 2700 metri di quota sul versante nord della Marmolada, non possono essere utilizzati. Le due strutture (una delle quali distrutta da una valanga nel dicembre 2020) si trovano infatti nell’area più critica e in futuro sarà valutata la loro delocalizzazione.

Il Dipartimento Protezione Civile propone anche, per la prossima stagione estiva, la ritracciatura dei sentieri che conducono in vetta, in modo da evitare il più possibile le zone esposte ai potenziali crolli.

Per quanto riguarda la stagione invernale in arrivo, le piste da sci potranno riaprire, trovandosi completamente al di fuori dell’area di attenzione. La nuova ordinanza prevede che «La società concessionaria provveda a segnalare e impedire la pratica del fuoripista nelle zone innevate esterne ai tracciati ufficiali, in modo che agli utenti portati in quota con gli impianti funiviari sia precluso l’accesso alle aree direttamente interessate dal crollo del 3 luglio».

L’ordinanza completa è pubblicata sull’Albo pretorio del Comune di Canazei.

MR da comunicato stampa Provincia autonoma di Trento. In copertina: Marmolada, versante nord. Foto Marco Bonomo-unsplash

Condividi:
Tags: