Nuove grandi cascate di ghiaccio in Norvegia - Up-Climbing

Nuove grandi cascate di ghiaccio in Norvegia

 
 
 
Il fiordo di Geiranger (Geirangerfjorden) in Norvegia, nell’area di Romsdal, è molto famoso per la sua bellezza tanto da essere stato incluso nella lista dei siti Unesco patrimonio dell’umanità ed è perciò una popolare destinazione turistica. Molto note anche le sue sette cascate che precipitano in mare da un’altezza di 400 metri, chiamate dai norvegesi le “Le sette sorelle” . L’effetto del mare sul clima aveva fatto sì che a memoria di ghiacciatore queste colate non fossero mai in condizioni per essere scalate, ma il freddo eccezionale e prolungato di quest’anno ha consentito il solidificarsi di flussi che non si vedevano da decenni, anche di quelli con una grossa portata d’acqua.
Così Bjarte Bo, Henki Flatlandsmo, Eiliv Ruud Sindre Saether all’inizio di febbraio sono andati in barca nel fiordo di Geiranger e hanno scoperto due magnifiche linee ghiacciate. Dopo una giornata molto intensa, ne è uscita De syv sostre (WI6, 400m) la più grande delle due, sulla sinistra.
Il giorno dopo Sigurd Felde, Anders Mordal e Eivind Nordeide, ancora ignari della nuova ascensione, salivano la cascata di destra, Syvsoversostra (WI6, 400m).
Il primo gruppo ritornava ancora nel fiordo a metà febbraio, insieme anche a Ole Ivar Lied e Trym Saeland e saliva tre nuovi itinerari  tra i 350 e i 400 m. Alterbekken (WI6) Horvadraget (WI5+) e Skageflasiget (WI6-)
Rudd e Flatlandsmo hanno trovato buone possibilità anche nelle vicine cascate del fiordo Tafjord (di cui il precedente è una diramazione) che gelano assai raramente e le hanno chiamate Muldalsfossen (WI5+, 200m) e Heggurfossen (WI6, 600m).
Bo,che vive e arrampica a Romsdal da più di 15 anni, ha dichiarato che si tratta con altissima probabilità di nuove ascensioni perchè   non aveva mai sentito dire che Le Sette sorelle fossero state salite. L’area – secondo il climber norvegese – offre ancora varie potenzialità, soprattutto di misto.
 
fonte:Alpinist e fjordnorway.com
 

Condividi: