OBLIVION D14 - Up-Climbing

OBLIVION D14

Filip Princi ripete una delle vie di Tomorrow’s World

Domenica 16 luglio Filip Princi ha ripetuto Oblivion D14 a Tomorrow’s World, la falesia attrezzata da Tom Ballard ai piedi della Marmolada.

Filip racconta:

«L’obiettivo per questa stagione era la salita del D13 (Edge of Tomorrow). Seguendo i consigli di Gabriele Bagnoli sono riuscito ad allenarmi e prepararmi bene, tanto che sabato 15 e domenica 16 siamo ritornati nella grotta di Tom e ho deciso di provare anche il D14, Oblivion. Sopra ogni aspettativa, al quarto giro, sono riuscito a salirla. La felicità che ho provato per aver ripetuto una via così storicamente importante è indescrivibile».

Filip ha scalato in stile DTS, senza yaniro: lo stesso stile praticato da Tom Ballard.

«Oblivion è fatta di resistenza, bisogna studiare bene i piedi e c’è un movimento “chiave” a tre quarti della via, dove da un rovescio devi allungarti per bene. C’è anche un ultimo rovescio a due prese dalla fine che, essendo stato “riparato”, devi saperlo agganciare bene altrimenti la picca scivola. In sintesi forza, resistenza e studio dei piedi», commenta Filip.

Filip Princi rigrazia Lele (Gabriele Bagnoli), Kayland, e il fotografo Luca Battocchio.

Informazioni fornite da Filip Princi. Tutte le immagini sono di Luca Battocchio.

Condividi: