Un team cinese scalerà l’Everest in primavera - Up-Climbing

Un team cinese scalerà l’Everest in primavera

Un team cinese scalerà l’Everest in primavera: il versante nord della montagna, in territorio tibetano, sarà aperto alle spedizioni nazionali.

Mentre l’epidemia di COVID-19 imperversa nel resto del mondo, la Cina comincia finalmente a rialzare la testa. A conferma di ciò c’è la ripresa graduale delle attività sportive, alpinismo compreso.

L’agenzia Yarla Shampo Expeditions sta organizzando una spedizione di 26 alpinisti cinesi. Il gruppo dovrebbe arrivare a Lhasa all’inizio di aprile.

Ma l’Everest resta inaccessibile sul versante nepalese, tanto che le associazioni alpinistiche locali suggeriscono di approfittare di questa pausa per “fare le pulizie” sulla montagna.

Lo stesso Kami Rita Sherpa, noto per aver scalato la cima più alta del mondo ben 24 volte, afferma che un’eventuale campagna di pulizia e recupero dei corpi abbandonati in alta quota potrebbe offrire un’opportunità di lavoro a guide e portatori locali, aiutandoli a far fronte ai gravi problemi economici dovuti all’annullamento della stagione alpinistica primaverile. Sempre secondo Kami Rita, il budget riservato alla campagna “Visit Nepal 2020” potrebbe essere in parte destinato a questo ipotetico nuovo progetto.

Fonti: thehimalayantimes.com, kathmandupost.com

Condividi: