Ladevant e Dherbilly liberano L'Ogre qui Chante (260m, 8b max), ariosa via nel sud della Francia - Up-Climbing

Ladevant e Dherbilly liberano L’Ogre qui Chante (260m, 8b max), ariosa via nel sud della Francia

Louna Ladevant e Baptiste Dherbilly hanno liberato L’Ogre qui Chante (260m, 8b max), sul Dents de Lanfon, nella Francia del sud, via che dopo la prima salita attendeva la libera integrale.

Oltre alle bellissime prestazioni in via di Cédric Lachat, Nina Caprez e Seb Bouin di questa estate, anche i francesi Louna Ladevant e Baptiste Dherbilly si sono dati da fare e hanno puntato alla prima libera de L’Ogre qui Chante, via sul Dents de Lanfon aperta da Didier Angelloz e Pascal Sanctus qualche anno fa.

Louna e Baptiste scalano insieme da poco tempo dopo aver ripetuto Babel (250m, 8a+ max), hanno puntato a questo progetto sopra il lago di d’Annecy, completando la salita delle 9 lunghezze in meno di 7 ore e dichiarando una difficoltà massima di 8b.

“Il nostro progetto era di salire questa via mitica” ha detto Louna, “mai salita in libera prima di adesso, un itinerario incredibilmente vario e diverso per stili. Ci sono tratti ultra fisici, tiri di placca, di tutto… con una superba vista sul lago di Annecy.”

Dents de Lanfon, via L’Ogre qui Chant
260, 9L
8a, 8a+, 8b, 8a+, 7c, 5, 7a+, 6a+, 7c 
Prima Salita: Didier Angelloz, Pascal Sanctus
Prima Libera: Louna Ladevant, Baptiste Dherbilly

news grimper.com

Condividi: