ADAM ONDRA, PEŠČENA URA 9A FLASH: IL VIDEO - Up-Climbing

ADAM ONDRA, PEŠČENA URA 9A FLASH: IL VIDEO

OUT IL VIDEO SULLA VIA  DI KRUDER

Adam Ondra pubblica il video della sua salita flash su Peščena ura, il 9a di Kruder a Sopota.

Sopota è una piccola falesia valorizzata da Jernej Kruder, fortissimo sloveno capace di salire vie in montagna di 8b+ come di vincere la coppa del mondo boulder. Ogni climber vorrebbe un parco giochi vicino casa dove poter scalare su cose intriganti e Jernej non è certo immune a questo desiderio. Proprio per questo motivo, lo sloveno si è creato alcuni tiri a Sopota, decisamente inaccessibili ai più. Il primo a nascere fu un 8c+, che seguiva la linea più evidente. In seguito, Kruder attrezzò altri tiri, culminando con Peščena ura, una via che gli ha chiesto parecchio lavoro. Dopo la First Ascent, Kruder parlò subito ad Ondra di questa linea, che nella sua esperienza si attestava sul 9a. Dopo qualche tempo, Adam si è recato a Sopota e le sue gesta sono, ancora una volta, una bella pagina di storia dell’arrampicata

Questo tiro si compone di una prima parte brutale, un durissimo boulder che richiede tanto sia sul piano tecnico che su quello fisico. Dopo questa sezione, che culmina con un difficile dinamico incrociato, la via si snoda per diversi metri, con uno stile molto moderno. Secondo Kruder, la seconda parte si aggira sul grado 8c (come dicono gli americani 8cish, all’incirca 8c) e si compone di movimenti dinamici su prese abbastanza generose per il grado. Una volta spiegato il crux iniziale, Adam è partito e, al primo giro, ha risolto la prima parte, trovandosi a dover amministrare il continuo. Con passo deciso e dopo una bella battaglia, Ondra ha effettuato la prima salita flash di Peščena ura, oltre che la prima ripetizione. Per i meno avvezzi al gergo, la salita flash è quella in cui il climber riesce nella salita al primo tentativo, conoscendo però le informazioni sulla via. 

Dopo aver salito il tiro, Adam ha anche precisato alcuni punti sull’etica. Secondo lui, il partire con i primi passati non è etico e cerca di evitare queste situazioni. Nel caso di Peščena ura, lo stesso Kruder salì con i primi due passati durante la first ascent. Secondo Adam, la difficoltà della via sta anche nel moschettonare, per cui è utile conoscere e confrontarsi con il primo salitore. Riguardo alla sicurezza, Ondra asserisce che in questo caso si può avere la stessa tranquillità sia con i primi due passati che con i crash pad sotto… Basta aver voglia di portarseli dietro!

Fonte canale YouTube Adam Ondra

Alessandro Palma

Condividi: